Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “FIRMATO: Il tuo agente spettrale” di S.E. Harmon – 25 Settembre 2018

TITOLO: Firmato: il tuo agente spettrale
AUTORE: S.E. Harmon
TRADUZIONE: Ida Giannini
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
GENERE: Suspense
COVER ARTIST: Brooke Albrecht
E-BOOK:
PREZZO: $ 6,99 su Amazon
PAGINE: 265
USCITA: 25 Settembre 2018
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio alto

TRAMA: L’agente speciale dell’FBI Rain Christiansen era il golden boy dell’agenzia, ma gli è bastato un momento di debolezza, una piccola, minuscola, infinitesimale apparizione paranormale per diventare, all’improvviso, l’imbarazzo del Bureau. Da agente speciale ad agente spettrale. Il suo capo gli dà un’ultima occasione per redimersi: deve andare a Brickell Bay, fare il bravo con il dipartimento di polizia locale, e lasciarsi alle spalle gli avvistamenti di fantasmi. Rain è determinato a fare proprio quello, costi quel che costi.

Il detective Daniel McKenna si occupa dei *cold case*, i casi irrisolti, ma la sua ultima indagine si è arenata. Sono passati cinque anni da quando la studentessa delle superiori Amy Greene è scomparsa dopo essersi allontanata dal suo posto di lavoro part-time, e da allora nessuno l’ha più vista. Daniel è contento di ricevere finalmente l’aiuto che aveva richiesto all’FBI, anche se l’agente incaricato è proprio il suo ex.

Rain non può negarlo: si sta innamorando di nuovo di Danny, ammesso che abbia mai smesso di amarlo, e questo genera una tensione che rende difficile risolvere il caso. I fantasmi che lo perseguitano dietro ogni angolo e un’indagine che non rivela piste contribuiscono alla frustrazione, al punto che Rain comincia a chiedersi se le seconde opportunità e il lieto fine non siano solo favole.

 

Come fai a recensire seriamente un libro di cui ti sei innamorata? Non si può, ecco. Ma ci proverò lo stesso (cercando di non spargere troppi cuoricini).

Rainstorm Christiansen è un profiler dell’FBI con un segreto scomodo: ha la rarissima capacità di vedere i fantasmi e di interagire con loro da tempo immemore, ma ultimamente questi spiriti lo cercano nei momenti meno opportuni e con insistenza, per ottenere il suo aiuto e trovare la pace. Provando a perorare la causa di uno di loro, Rain combina grossi guai con il Bureau, rischia di finire internato il qualche centro psichiatrico e viene spedito ‘per punizione’ a risolvere un ‘caso freddo’, come vengono definite in gergo le indagini irrisolte, accantonate per mancanza di nuove piste o prove.

Rain è un personaggio che spicca fin dalle prime righe: irriverente, simpatico, ironico al punto giusto, troppo chiacchierone per il suo bene, impulsivo e incline a finire nei guai, ma fondamentalmente con un buon cuore.

Diversi fantasmi compaiono nella trama e prendono giustamente il loro spazio con delle caratterizzazioni interessanti. Fra tutti, il giovane Ethan merita una menzione tutta sua, perché il suo caso mi ha fatto tenerezza, mentre i suoi modi insolenti strappano più di un sorriso.

Troviamo altre comparse umane che arricchirono la trama – amici e colleghi – che aiutano i protagonisti, quando lavorare al caso di una ragazza scomparsa riporta Rain vicino a casa e al suo ex.

Abbiamo così modo di conoscere la sua adorabile, stramba famiglia d’origine: i genitori hippie e sua sorella gemella, tutti folli e stravaganti, New Age incalliti, dalle idee bizzarre e dal cuore grande.

L’agente Daniel McKenna, poliziotto locale, è l’altro protagonista che vi conquisterà, perché è un uomo tutto d’un pezzo ma buono come il pane, coraggioso, leale, generoso e – nonostante un passato doloroso – disposto a tutto per la felicità di Rain.

La parte romantica della storia si alterna e si intreccia perfettamente con quella investigativa e il tutto risulta equilibrato. Questo è senza dubbio un romance, ma anche il caso da risolvere ha il suo peso e mi ha tenuta con fiato in sospeso, malgrado avessi in testa una mia ipotesi. Non mancano dei colpi di scena e delle parti adrenaliniche e pericolose, mescolate con altre scene dolci, sensuali, molto romantiche e appaganti.

Una cosa che ho gradito particolarmente è che, sebbene l’elemento sovrannaturale sia preponderante, con la presenza massiccia di fantasmi scontenti, la storia non assume mai toni lugubri e horror tipici di quel genere. Anche nei momenti più tristi, questi spiritelli sono una presenza simpatica o comunque positiva, che conquista il lettore, e si parteggia per la loro felicità.

L’autrice ha creato una storia bellissima, spiritosa e irriverente al punto giusto, senza tralasciare i sentimenti più profondi. È lei stessa a ironizzare, dicendo che la vita di Rain è una mezza via tra Ghost Whisperer e Criminal Mids, senza disdegnare Scooby Doo e i Ghostbusters.

La trama ha un ritmo che cattura, tanto che l’ho divorata tutto d’un fiato, restando sveglia fino all’alba. La resa italiana, piacevole e curata, ha valorizzato al meglio questo libro, uno dei migliori che ho letto quest’anno. Il mio unico rammarico? Che sia un volume autoconclusivo e non l’inizio di una serie, perché mi sono innamorata di Rain e Danny e leggerei volentieri un’intera saga su di loro.

 

Salva

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: