Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “I COWBOY NON CAVALCANO UNICORNI” – Serie I cowboy non… #2 – di Tara Lain – 2 Ottobre 2018

TITOLO: I cowboy non cavalcano unicorni
AUTORE:  Tara Lain
TRADUZIONE: Claudia Nogara
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
COVER ARTIST: Reese Dante
SERIE: I cowboy non… #2
GENERE:  Cowboy
E-BOOK:
PREZZO: $ 6,99 sul sito dell’Editore
PAGINE: 245
USCITA: 2 Ottobre 2018
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Medio

TRAMA:Il cowboy Danny Boone nasconde un passato travagliato e sogna un modesto futuro. Porta un nome che ha inventato dopo una notte di bevute, e di cui si pente da allora, e ha alle spalle una breve e luminosa carriera nel circuito del rodeo professionistico, terminata quasi con la sua morte dopo che il padre omofobo ha scoperto che è gay. Ora Danny sogna un pezzo di terra su cui costruire un ranch e un po’ di soldi per recuperare l’istruzione che ha dovuto trascurare. Nell’intimo nasconde il desiderio di trovare un bel ragazzo dall’aspetto effeminato con un carattere dominante: una combinazione più rara di un unicorno.

Nel ranch in cui lavora arriva un giorno da San Francisco un arredatore d’interni, Laurie Belmont, un uomo così bello da lasciare senza fiato persino i cavalli e tanto coraggioso da arrivare quasi a uccidere per proteggere Danny da un’aggressione. Laurie sta cercando il modo di sfuggire al controllo di una madre autoritaria, un padre debole e un fidanzato ricco e privilegiato. Ma nonostante l’innegabile attrazione fra il ragazzo di città e il cowboy, i loro mondi si trovano in galassie diverse, e tutti sanno che i cowboy non cavalcano unicorni.

 

Due giovani uomini non stanno vivendo la vita che desiderano: Danny è schiacciato dal suo passato e desideroso di avere un futuro migliore, Laurie è invischiato in una relazione con un maturo e potente avvocato, non lo ama ma ha bisogno di lui, anzi i suoi genitori adottivi hanno bisogno di lui e si sente troppo in debito con loro per obbiettare.

Due mondi così diversi e all’apparenza incompatibili si incontrano fortunosamente e per i due ragazzi niente sarà più come prima.

Danny ha un passato avventuroso e pericoloso come cavalcatore di tori, fino a quando il padre omofobo ha distrutto tutto e ha quasi procurato la sua morte; ora lavora e ha trovato una famiglia nel ranch di Rand e Kai (la cui storia abbiamo visto nel precedente libro della serie), ma il suo sogno è di avere un piccolo ranch tutto suo e un uomo accanto; purtroppo il suo aspetto fisico imponente e macho lo incasella in un ruolo non suo, un attivo, mentre invece lui preferisce essere passivo e ha una predilezione per gli uomini effemminati ma dominanti: un unicorno introvabile insomma.

Laurie è un uomo giovane e bellissimo, il suo essere all’apparenza fragile e palesemente gay lo fa sembrare debole e remissivo, mentre il suo vero io è determinato, senza paura e dominante a letto, e questo gli impedisce di trovare ciò che vuole e anzi, lo costringe ad adattarsi a un uomo come il suo attuale fidanzato, il maturo e ricco avvocato Grove che, purtroppo, piace più a sua madre che a lui stesso.

In vacanza con il fidanzato, Laurie incontra l’affascinante cowboy ma obblighi famigliari lo tengono legato a Grove e comunque una relazione sembra comunque impossibile: distanza, stili di vita e aspirazioni incompatibili si frappongono tra loro.

Il bisogno di denaro spinge Danny a ritornare al suo pericoloso passato nelle arene, ma non sono solo i tori a essere dei potenziali killer, anche gli omofobi e il suo stesso padre sono in agguato, nonostante l’aiuto del generoso campione Maury e dei suoi datori di lavoro.

Anche Laurie è a un bivio, di lavoro ma anche famigliare: rimanere invischiato in un lavoro frustrante, sotto un capo dispotico e disonesto, o rischiare tutto e iniziare un’attività sua, mentre i genitori (o meglio la madre) lo spingono a frequentare Grove per la sua ricchezza, non curandosi dei suoi desideri ed aspirazioni.

“Intrappolato. Intrappolato dall’attività di mio padre, dalle aspettative di mia madre e dal maledetto orgoglio sensibile di Grove.”

È stato facile odiare il padre omofobo e crudele di Danny ma la madre di Laurie è di un’altra categoria: lamentosa ed egoista, approfitta dell’affetto e della gratitudine del figlio adottivo per ottenere il suo aiuto e mantenerlo sotto il suo controllo. L’ho detestata dalla prima frase e a ogni apparire il sentimento si è amplificato nonostante le giustificazioni che le vengono date.

Altri personaggi interessanti sono i sopracitati Grove, tipico uomo ricco e potente ma con poca propensione alle relazioni vere, e lo splendido Maury, campione di rodeo simpatico e leale, pronto ad aiutare Danny anche contro i suoi interessi; caso a parte il padre di Laurie: debole e sottomesso al volere della moglie, molto affezionato al figlio ma incapace di farsi valere.

Tra il mondo dei rodei, la vita nei ranch, il mondo effimero e spietato degli arredatori, seguiamo i nostri due eroi in un tentativo di raggiungere i loro obbiettivi, mentre i loro sentimenti sembrano non poter avere un futuro, a meno che…

Buon romanzo con protagonisti non banali, ottime ambientazioni e personaggi interessanti, scene d’amore molto sensuali e ben dosate con le parti avventurose e adrenaliniche, consigliato anche a chi non ha letto il capitolo precedente.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: