Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “THE FIRST MAN” di A.S. Kelly – 14 Settembre 2018

TITOLO: The first man
AUTORE: A.S. Kelly
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK: Sì – anche cartaceo
PAGINE: 560
PREZZO: € 2,99 su Amazon (disponibile anche su Ku)
USCITA: 14 Settembre 2018
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Medio
LINK PER L’ACQUISTO: The First Man

TRAMA: Shane 

Sapete cosa vuol dire vivere come vivo io?
Essere costretto a non guardarlo, non toccarlo, non restare da solo con lui nella stessa stanza. 
Non cercarlo, non volerlo.
Non amarlo.
Sapete cosa vuol dire fingere per tutta la vita di essere un altro? Sapete cosa vuol dire amare una persona che non vuole essere amata?
Ve lo dico io come ci si sente. 
Vivi in un continuo tormento, sai di dover andare ma sai anche che se lo farai non potrai più tornare indietro. 
E io non posso fargli questo.
Ogni giorno torno perché so che lui mi aspetta.
Ogni giorno gli prometto che non ci sarà un giorno in cui sarà costretto a fare a meno di me.

Andy

Sapete cosa vuol dire vivere come vivo io?
Essere costretto a non sfiorarlo, non baciarlo, non lasciare la stanza fino a quando c’è ancora lui.
Non respirarlo, non desiderarlo.
Non amarlo.
Sapete cosa vuol dire fingere per tutta la vita di essere un altro? Sapete cosa vuol dire amare l’unica persona che non ti è concesso amare?
Ve lo dico io come funziona.
Non sei in grado di sentire altro che lui, e ogni volta te ne vai consapevole di voltare le spalle all’unica cosa bella che hai nella vita.
Eppure lo fai lo stesso.
Ogni giorno me ne vado sapendo che lui resterà a guardare.
Ogni giorno gli chiedo di promettermi che non ci sarà mai un domani in cui mi priverà di lui.

 

Shane e Andy, vivono in un paesino dove tutti conoscono tutti e dove non puoi muoverti senza che qualcuno sappia cosa hai fatto e con chi.

La loro storia inizia quando Shane ha sedici anni e Andy ventuno, e si trascina per diciassette anni tra alti e bassi ma soprattutto all’oscuro di tutti, una storia tormentata e sofferta per motivi diversi, un tira e molla logorante e faticoso che sta pretendendo il suo prezzo.

Conosciamo attraverso il punto di vista alternato dei due protagonisti l’evolversi della loro storia d’amore, anche se nessuno dei due vuole ammettere di amare l’altro; tra momenti ambientati nel presente e flashback del passato, capiamo un pezzo alla volta perché sia così difficile e faticoso per loro stare insieme alla luce del sole ed essere se stessi e felici.

Andy detta le regole di questa storia che non è una storia ma una tortura, perché nonostante l’attrazione che sente per Shane, si nega, e nega a Shane di stare insieme, di essere felici e stare con la persona che rende la vita migliore e degna di essere vissuta. Sente di non poter avere Shane, perché più giovane di lui, perché è il miglior amico di suo fratello e il fratello del suo miglior amico, perché lui appartiene a una famiglia con un nome non proprio rispettabile, mentre Shane appartiene invece alla famiglia proprietaria della distilleria che dà lavoro a tutto il paese, quindi esattamente il contrario, perché non vuole esporsi e complicare la sua vita e quella di Shane. Tutti motivi che non sono insormontabili ma che per lui sono una montagna invalicabile.

Shane suo malgrado si adatta a queste regole, che non lo fanno stare bene, ma non riesce a rinunciare ai pochi momenti in cui può stare con Andy, momenti rubati e nascosti, per poi tornare a far finta di essere semplici amici e stare comunque da solo senza la persona che vorrebbe avere vicino, con cui vorrebbe dividere la vita.

Arriverà un momento in cui Shane romperà il loro schema, dando una scossa ad Andy, che però non si sente ancora a suo agio a uscire allo scoperto ma sarà disposto ad ammettere almeno il suo bisogno di stare con Shane, fino al momento in cui il destino deciderà per lui.

Non sono sicura che mi sia piaciuto del tutto questo libro, la storia è carina anche se molto lineare, senza scossoni o colpi di scena eclatanti, ma lo stile non mi ha appassionata molto, troppo enfatico e ripetitivo nelle descrizioni dei sentimenti e delle ragioni dei protagonisti. Risulta infatti troppo lungo, ci si perde nelle ripetizioni, non coinvolge ma tende a stancare rendendo la lettura difficoltosa; per me è stato impegnativo arrivare in fondo ma volevo vedere il lieto fine per questi due ragazzi che hanno faticato tanto e meritavano di stare insieme.

In conclusione una storia carina, Shane e Andy sono due protagonisti interessanti anche se un po’ troppo tormentati per i miei gusti, e qui questi tormenti sono trascinati ed enfatizzati per troppi capitoli, appesantendo la storia che sarebbe stata più piacevole con qualche capitolo e dramma in meno.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 9 ottobre 2018 da in Contemporaneo, narrativa, Recensione con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: