Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “PRIME VOLTE” di K.C. Wells – 9 Ottobre 2018

TITOLO: Prime volte
TITOLO ORIGINALE: First
AUTORE: K.C. Wells
TRADUZIONE: Ilaria D’Alimonte
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PREZZO: € 5,99  su Amazon
PAGINE: 353
USCITA: 9 Ottobre 2018
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Alto
LINK PER L’ACQUISTOPrime volte

TRAMA:A Tommy Newsome è servito un po’ di tempo prima di rendersi conto di essere gay.
Crescere in una piccola cittadina della Georgia non lo ha preparato alla vita molto più libera da studente dell’università di Athens. Aggiungeteci gli insegnamenti della sua famiglia e della sua chiesa, e avrete un timido ragazzo che si sente un pesce fuor d’acqua. Tommy ha sempre lavorato nella fattoria del padre senza avere la possibilità di crearsi una vita sociale, sicuramente non come quella che i club di Atlanta hanno da offrire. E non si può dire che si senta a proprio agio quando ne ha un assaggio, visto che gli ammonimenti di Mamma risuonano ancora forti e chiari nella sua testa.
Tutto questo cambia quando entra nel suo primo gay bar e posa gli occhi su Mike Scott.
Quando non è al lavoro dietro il bancone del Woofs, Mike è impegnato come entertainer per adulti con il nome di Scott Masters. Vent’anni nel settore e il tempo che passa cominciano però a farsi sentire. Mike non ha mai avuto molta fortuna nel reparto relazioni ma, come sua madre ama ripetergli, se continui a pescare nello stesso stagno, è scontato che tirerai su sempre lo stesso tipo di pesci. Forse è proprio arrivata l’ora di un cambiamento.

 

Mike è l’affascinante barista di un gay bar ma è anche un noto pornostar; tuttavia, ora che ha passato i quarant’anni, quel mondo non gli appare più affascinante come un tempo: troppa concorrenza, soldi e cura del prodotto diminuiti, troppi ragazzotti tronfi e opportunisti, molti dei quali sono “gay a pagamento”, cioè etero che si fingono gay per guadagnare di più ma che certo non sono i partner ideale con cui lavorare.

Questa vita gli ha dato soldi, divertimento e solide amicizie ma gli ha anche tolto la possibilità di avere relazioni normali, infatti è da tempo da solo ed è quasi rassegnato a rimanere tale, nonostante i consigli della madre, che saggiamente gli suggerisce:

 “Se continui a pescare nello stesso stagno, è scontato che tirerai su sempre lo stesso tipo di pesci.”,

Certo non può immaginare che un pesce decisamente diverso sta per piombare nel suo “stagno” e che la sua vita non sarà più la stessa.

Tommy è uno studente al secondo anno di università, un giovane ingenuo e sprovveduto arrivato letteralmente dalla campagna, figlio di una famiglia religiosa e timorata di Dio, anzi diciamo decisamente bigotta, che lo segue e lo ama, ma fino a che punto?

I suoi studi sono stati scelti per continuare l’attività del padre e la sua vita sembra già scritta, ma un unico particolare “rovina” il perfetto piano: Tommy è gay, senza nessuna esperienza finora ma innegabilmente gay e la distanza dal suo paesello, dalla sua famiglia e dalla sua chiesa, potrebbe finalmente ovviare alla cosa, soprattutto con l’aiuto del suo coinquilino Ben, deciso a schiodarlo dalla loro camera e fargli vedere un po’ di vita vera, ed è qui che il destino gioca le sue carte quando l’amico porta Tommy nel bar di Mike.

L’incontro tra questi due uomini così diversi non promette nulla di buono, ma Tommy rimane colpito dal maturo barista e con perseveranza lo tampina regolarmente fino ad avere il coraggio di fargli una proposta: vuoi essere il mio primo uomo? Stupito, imbarazzato ma anche molto tentato dal fatto che il ragazzo ignori il suo alter ego di attore porno, Mike decide di accettare ma quella che sembra una semplice avventura di una notte avrà risvolti inaspettati.

Tra coming out disastrosi, famiglie perse e trovate, amici veri e decisioni combattute da prendere, la vita dei nostri due protagonisti sarà completamente stravolta nel bene e nel male, mentre importanti rivelazioni forse saranno fatte troppo tardi.

Ottimo romanzo “may-december” (cioè con protagonisti di età molto differenti), con due personaggi molto diversi ma con la voglia di cambiare, evolversi e rischiare tutto per un futuro migliore; molto interessante la descrizione realistica del mondo non-molto-dorato del porno, non demonizzato o edulcorato ma spiegato attraverso gli occhi di Mike, che ci descrive sia l’amicizia e il senso di cameratismo del set e degli attori, sia il deterioramento di questo stesso mondo, ormai sempre più teso al profitto anche a discapito della sicurezza e dell’integrità di tutti. Un altro aspetto che ho amato molto sono gli amici dei protagonisti che sono come una famiglia, una famiglia anomala e allargata che comprende sia i vecchi colleghi attori che baristi di Mike e la sua simpatica e anticonformistica madre, oppure Ben, il coinquilino di Tommy, e l’intera sua famiglia che ha praticamente adottato il ragazzo e che gli, e ci, dimostra come dovrebbe essere una vera famiglia.

Consigliato sia ai lettori romantici sia agli amanti dei romanzi più piccanti.

 

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 ottobre 2018 da in Contemporaneo, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: