Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “NON SI SA MAI” di Mary Calmes – 30 Ottobre 2018

TITOLO: Non si sa mai
AUTORE: Mary Calmes
TRADUZIONE: Sara Linda Benatti
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
GENERE: Contemproaneo
COVER ARTIST: Reese Dante
E-BOOK:
PREZZO: $ 6,99 sul sito dell’Editore
PAGINE: 216
USCITA: 30 Ottobre 2018
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
LINK PER L’ACQUISTONon si sa mai

TRAMA: Hagen Wylie ha dei progetti: vivere nella sua città natale, essere in rapporti amichevoli con tutti, esplorare nuove relazioni, e ricostruire la sua vita dopo gli orrori della guerra. Niente complicazioni, questo è il piano. Sta andando tutto bene… finché non scopre che il suo primo amore è tornato a casa. Lui pensa che non sia un grosso problema, ma un incontro casuale con i due adorabili figli di Mitch Thayer lo mette proprio sulla strada dell’unico uomo che non è mai riuscito a togliersi dalla testa.

Mitch è tornato per tre ragioni: crescere i figli dove è cresciuto lui, trasferire la sua ditta di mobili e farla prosperare, e riconquistare Hagen. Anni di distanza hanno reso chiaro che il ragazzo che ha amato al liceo è l’unico che conta per lui. Qual è il problema? Da quando lui ha lasciato la città, non si sono più parlati.

Se vuole che Hagen si fidi di nuovo di lui, Mitch gli deve dimostrare che è maturato e che stavolta non intende mollare. Potrebbero avere un’altra occasione per amarsi, ma Hagen non vuole sentire ragioni: non intende ricominciare una relazione con Mitch. Però… non si sa mai.

 

Ritrovo in questo libro la dolcezza e l’amore intenso e totale tipico dello stile Calmes, quello stile che mi fa venire gli occhi a cuoricino, con protagonisti innamoratissimi nonostante le difficoltà e il passare del tempo che interferisce nelle loro vite.

Hagen Wylie sta trascorrendo la sua vita nella città dove è nato. Dopo essere tornato dalla guerra ferito e traumatizzato, il ragazzo cerca di tornare alla normalità con un lavoro da costruttore edile, gli amici di sempre che gli fanno da rete di sicurezza e qualche relazione senza impegno; una vita tranquilla e senza scossoni insomma, fino a quando in città ritorna il suo primo e più importante amore, il ragazzo del liceo di cui era tanto innamorato, l’unico che abbia mai amato e l’unico che lo abbia ferito così tanto.

Mitch Thayer decide di tornare nella città d’origine per crescere i suoi figli, per espandere la sua ditta di mobili e per riconquistare il ragazzo che ha amato al liceo, l’unico che abbia mai contato per lui. Si scontra però con la diffidenza di Hagen, il quale non vuole più soffrire come in passato e non vuole rischiare il suo cuore e la sua sanità mentale, già traumatizzata dagli orrori della guerra, e cerca di resistere all’attrazione che ancora li trascina l’uno verso l’altro.

Saranno un salvataggio fortuito e la dolcezza e la simpatia dei due bambini a scalfire il muro di diffidenza che Hagen ha intorno al suo cuore, ma Mitch dovrà dare prova di essere cambiato per riconquistare la fiducia dell’uomo di cui è sempre stato innamorato.

Hagen è il centro della storia, è lui la voce narrante che ci racconta il suo passato e, attraverso i suoi ricordi, conosciamo anche Mitch, quello che hanno significato l’uno per l’altro e quanto Hagen sia rimasto ferito quando hanno rotto. Riviviamo tutte le sue insicurezze e i dubbi, forse qualcuno di troppo, e i cambi di rotta nei confronti del vecchio amore, e se devo essere onesta i continui cambi di idee e ripensamenti mi hanno un po’ innervosito, le troppe indecisioni mi infasdiscono.

Mi sono però crogiolata nella lettura nonostante questo dettaglio, perché è piena di amore e dolcezza, una storia semplice e tranquilla ma forse proprio per questo così confortevole, perché parla di bei sentimenti, quelli forti che tutti vorremmo provare, che rimangono anche dopo lunghe separazioni e gli ostacoli che la vita ci mette davanti. Una cosa che apprezzo molto dello stile della Calmes sono proprio questi amori così grandi, sono solo romanzi è vero e non rispecchiano tutta la realtà della vita, ma ci fanno sognare e sperare in cose belle e a questo servono questo tipo di storie secondo me, a passare qualche sognando storie belle e felici. Per me questo libro ha centrato l’obbiettivo, due uomini che da ragazzi erano innamorati l’uno dell’altro, separati dall’immaturità della gioventù e poi ritrovati da adulti con i loro bagagli emotivi, che cercano di trovare la loro felicità.

Certamente consigliato, per passare qualche ora in compagnia di amore, dolcezza e serenità.

 

Salva

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 29 ottobre 2018 da in Contemporaneo, Recensione in anteprima, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: