Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “STREGATO DALLA LUNA” – Serie Lucky Moon #3 – di M.J. O’Shea & Piper Vaughn – 22 Novembre 2018

TITOLO:  Stregato dalla luna
TITOLO ORIGINALE: Moonstruck
AUTORE: M.J. O’Shea & Piper Vaughn
TRADUZIONE:Daniela Righi
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Contemporaneo
SERIE: Lucky Moon #3
EBOOK: Si
PAGINE: 232
PREZZO: € 4,99 su Amazon
DATA USCITA: 22 Novembre 2018
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Medio Alta

TRAMA:Surya Patel è il batterista di una popolarissima band, i Moonlight. Quando la casa discografica gli propone una collaborazione con i Luck, la band con cui erano andati in tournée l’anno prima, dovrebbe essere più che felice. Tranne per una cosa: durante il tour era andato a letto con il manager dei Luck, per poi scappare nel cuore della notte. Se ne era pentito fin da subito, ma sa che avere intorno Emmanuel lo porterà solo alla rovina. Sfortunatamente per lui, la persona che l’etichetta manda a persuaderlo, con paroline dolci, ad aderire alla collaborazione è proprio Em in persona.

Emmanuel Cortez aveva speso mesi a tentare di dimenticare la notte più bollente della sua vita, la notte in cui era andato a letto con Surya. È già passato un anno, ma nemmeno la morte della sua amatissima nonna e il conseguente problema con la sua famiglia riescono a tenere lontani i ricordi. Adesso, però, è ora di essere professionali. Il suo lavoro consiste nel convincere Surya a collaborare con i Luck, niente di più, ma una giornata passata insieme porta a un’altra notte di passione. Questa volta, però, è Em a scappare.

Inaspettatamente, Surya ha un ripensamento: non è più soddisfatto di una sola notte, lo vuole per sempre.

 

Ultimo capitolo di una serie scritta a quattro mani da due autrici molto conosciute, i personaggi sono i componenti di due famose band rock che intrecciano le loro carriere e le loro vite.

Protagonisti di questo capitolo sono il batterista dei Moonlight, Surya Patel, e il manager dei Luck, Emmanuel Cortez. Nel corso dei libri precedenti avevamo intuito che iniziavano a esserci qualche segnale di interesse reciproco, anche se Surya si è sempre dichiarato etero.

Dopo una notte di fuoco passata tra le braccia di Emmanuel durante il tour precedente, Surya fugge nella notte come un ladro spaventato da quello che ha provato, pentendosene poco dopo. Ora però, per esigenze musicali, si trova a dover passare molto tempo con l’uomo che gli ha fatto mettere in discussione se stesso, e con cui si rende conto di voler vedere dove potrebbe portarli quello che sente esserci fra loro.

Emmanuel a sua volta ha cercato di cancellare la notte bollente che ha passato con Surya, ma nemmeno la morte dell’amatissima nonna e le noie legali con i cugini per l’eredità riescono a fargli dimenticare l’uomo che gli ha risvegliato sentimenti così forti.

Si ritroveranno a dover lavorare insieme, all’inizio con imbarazzo ma comunque intenzionati a essere professionali, l’uno con l’altro e piano piano capiranno che l’attrazione non si è per nulla spenta ma che anzi li spinge sempre più l’uno verso l’altro, creando tensione e complicazioni per entrambi. La storia è abbastanza lineare e senza grandi colpi di scena, e per me è stata meno coinvolgente delle precedenti, infatti già all’inizio del libro si capisce che Surya avrà grossi problemi con la famiglia, molto conservatrice e omofoba, e la madre in particolare mi ha veramente disturbato con le sue esternazioni e per come sminuisce l’amore che Surya prova per Emmanuel e la sua felicità, in nome del ben pensare della loro comunità.

La battaglia legale che Emmanuel affronta con i cugini mi è sembrata un po’ tirata per le lunghe, come le sue paure dopo l’incontro con la famiglia di Surya, anche se giustificate vista l’ostilità della madre in particolare, ma le ho trovate comunque un po’ esagerate per un uomo maturo come lui. Il rincorrersi e ignorarsi per cercare di scusarsi a vicenda dopo il disastro dell’incontro famigliare, per poi in poche righe risolvere tutto magicamente, non mi è piaciuto del tutto, melodrammatico prima e troppo sdolcinato dopo, per arrivare poi alla fine in modo così repentino da lasciare la sensazione che mancasse qualche altra pagina.

Una lettura carina e veloce, ma non mi ha convinto del tutto; nonostante i personaggi abbastanza delineati ho apprezzato molto di più i personaggi di contorno, ossia le coppie dei libri precedenti che vediamo felici e appagate nelle loro nuove relazioni, ma comunque una lettura che consiglio per chiudere la serie. Forse la troverete più coinvolgente di quanto sia stato per me.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: