Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “IL PIANO INFERIORE” di Cristiano Pedrini – 10 Novembre 2018

TITOLO: Il piano inferiore
AUTORE: Cristiano Pedrini
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PAGINE: 91
PREZZO: € 2,99 su Amazon
USCITA: 10 Novembre 2018
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Assente
LINK PER L’ACQUISTOIl piano inferiore

TRAMA: «Può un pesciolino domare uno squalo?». Per Charles Spencer Hoynes la risposta a questa domanda arriverà dopo l’incontro insolito e fortuito con Mathis Owen, un giovane avvocato fresco di laurea.
La sua presenza lo costringerà ad ammettere che oltre ai suoi metodi spregiudicati può esistere anche un altro modo di vivere la sua professione, opponendosi con pazienza, perseveranza e con voce gentile alle ingiustizie. Immersi in una candida Washington imbiancata dalla neve, i due giovani impareranno che non sempre è facile amarsi e accettarlo, può far paura. Ma sotto la neve e alla vigilia del magico Natale, tutto può essere possibile!

 

Premetto che non ho mai letto nulla di questo autore fin’ora, ma la sinossi mi ha incuriosito perché mi appassiona il mondo dell’avvocatura.

Purtroppo il libro, per i miei gusti, non ha mantenuto le premesse perché, a parte il mestiere dei protagonisti, non c’è alcun approfondimento di questa intrigante professione, neppure superficiale, dettaglio che per me avrebbe arricchito la trama.

I personaggi sono solo accennati, senza approfondimento psicologico e a volte anche poco credibili, difatti non si capisce il perché di alcuni atteggiamenti e dei repentini cambi di umore, che a volte ho trovato esagerati, per le situazioni vissute. Sono andata spesso a ritroso durante la lettura perché mi sembrava di aver saltato delle pagine, quando invece secondo me mancavano dei passaggi che aiutassero a capire le dinamiche descritte, probabilmente anche a causa della brevità del testo che, però, non ritengo debba incidere troppo sullo sviluppo dell’intreccio.

Anche le dinamiche del rapporto tra Mathis e Charles le ho trovate un po’ troppo fantasiose, forse perché troppo repentine, ma soprattutto senza un’evoluzione logica e questo non mi ha aiutato a immedesimarmi e a capire i protagonisti.

Ho trovato l’intreccio sviluppato in modo un po’ confuso, con descrizioni dispersive e poco utili all’evolversi della trama e del rapporto tra i personaggi, schematico e poco armonioso nel legare eventi che si risolvono all’improvviso.

Non lo inserirei nella categoria romance, non tanto per l’assenza di scene hot che non sono l’essenziale per un bel libro, ma proprio per la mancanza di interazione romantica tra i protagonisti, che è a malapena accennata.

Il mio giudizio, personale e molto soggettivo, quindi non è positivo. Speravo in una storia più completa vista la sinossi interessante anche se non certo una novità, ma poteva essere sviluppata in modo più approfondito e meno frettoloso. Ovviamente vi invito a leggerlo per farvi un’opinione vostra.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 dicembre 2018 da in Contemporaneo, Recensione con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: