Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “CONTRO LA MAREA” – Serie Kick at the darkness #2 – di Keira Andrews – 11 Gennaio 2019

TITOLO: Contro la marea
TITOLO ORIGINALE: Fight The Tide
AUTORE: Keira Andrews
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
TRADUZIONE: Sara Linda Benatti
SERIE: Kick at the darkness #2
GENERE: Fantasy
E-BOOK:
PREZZO: € 5,99 su Amazon
PAGINE: 294
USCITA: 11 Gennaio 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Molto Alto

 

TRAMA: Alla deriva in un mondo post apocalittico, tutto quello che hanno è… se stessi. Sarà abbastanza?
Un virus che trasforma gli infetti in assassini simili a zombie si sparge come un incendio trasformando il mondo in un caos senza legge. Gli innamorati Parker e Adam sono in fuga in mare aperto quando sentono un messaggio che arriva da un posto chiamato Salvation Island, che dovrebbe essere un rifugio sicuro.
Orfano sin da quando era bambino, il lupo mannaro Adam ha sempre desiderato un branco. Non vede l’ora di indagare su quell’isola, ma Parker non crede nemmeno per un nanosecondo che ci si possa fidare di quella voce alla radio. Lui non si fida di nessuno tranne Adam, ed è deciso a continuare così. Non hanno bisogno di nessuno a complicare la loro lotta per la sopravvivenza. Oppure sì?
In alto mare il pericolo può arrivare alla superficie in un batter d’occhi, e se Parker e Adam non fanno attenzione, la corrente li trascinerà sotto.

 

Dopo essere sfuggiti a uno scienziato pazzo e a vari creepers, Adam e Parker riescono a raggiungere Cap Code e a imbarcarsi per sfuggire al pericolo che si trova dietro ogni angolo sulla terra ferma. Intraprendono così il loro viaggio alla ricerca di un posto che sia abbastanza tranquillo per poter finalmente sentirsi al sicuro, ma nemmeno l’acqua è esente da pericoli, complicato com’è dal fatto di dover tornare sulla terra ferma per rifornirsi di provviste, richieste di aiuto che potrebbero metterli ancora più in pericolo e un messaggio che continuano a captare, un messaggio che sembra promettere un posto sicuro dal caos e dal pericolo che è piombato sul mondo esterno.

Adam è attratto da quella voce che invita a raggiungere Salvation Island, promettendo loro sicurezza e medicinali, ma Parker, che ricorda ancora lo scampato pericolo del resort Ai Pini, non si fida più di nessuno a parte Adam, e non vuole rischiare di trovarsi ancora una volta in pericolo e di perdere l’uomo che ama, sono insieme e tanto basta.

Adam, innamoratissimo del suo Parker, cerca di ignorare l’attrattiva voce alla radio che sembra toccare delle corde nascoste dentro di lui, ma andare in soccorso di una barca in pericolo durante una tempesta innescherà degli eventi che cambieranno le loro decisioni, aprendo uno spiraglio nella loro diffidenza verso il prossimo, in particolare in Parker, che si troverà a gestire anche un trauma post traumatico che lo metterà in seria difficoltà.

Devo dire che questo nuovo capitolo dell’avventura di Adam e Parker mi è piaciuto più del primo, che mi aveva comunque davvero catturato, perché ora che si conoscono meglio e hanno più fiducia l’uno verso l’altro, si percepiscono meglio le loro emozioni, tra una situazione di pericolo e l’altra si cementa il loro rapporto, crescendo sempre di più.

Questo secondo libro della serie è più concentrato sulle emozioni e le scoperte personali dei protagonisti, delineati davvero bene, senza comunque tralasciare l’azione che, vista l’ambientazione post apocalittica, non può stare molto in secondo piano, e tutto questo rende la storia avvincente, emozionante e senza pause, si arriva alla fine in un batter d’occhio e non perché sia corto il libro, ma per come coinvolge il lettore con un susseguirsi di situazioni che non danno il tempo di capire che si sta arrivando all’epilogo.

Mi ha coinvolto ed emozionato molto vedere l’evolversi dei loro sentimenti, della fiducia reciproca e dell’amore appassionato tra Parker e Adam, consapevoli che ora sono le rispettive famiglie, anzi l’unica famiglia che abbiano e per questo la difendono a ogni costo, da tutto e tutti. Mi è piaciuto il modo in cui Parker dà supporto ad Adam e come si affidi a lui, in momenti anche intimi, fiducioso che non gli farà del male nonostante la sua vera natura, e come questo faccia sentire Adam, completo e se stesso.

Non voglio rovinarvi il piacere di scoprire e di godere delle tante ed emozionanti cose che succedono in questo romanzo, quindi non mi addentrerò ulteriormente ma posso dirvi che, se amate il genere il fantasy post apocalittico, condito con qualche pseudo zombie, cattivi che non mancano mai, tempeste marine, famiglie in pericolo e una fantomatica isola che promette sicurezza e tranquillità, apprezzerete sicuramente questo nuovo capitolo del viaggio di Adam e Parker.

Una lettura fluida, avvincente con personaggi ben caratterizzati, appassionata e bollente, scritta con maestria da un’autrice davvero brava e amata, che ha saputo bilanciare perfettamente amore, azione, passione e qualche kink intrigante anche se fuori dagli schemi; ne consiglio quindi vivamente la lettura per conoscere meglio due ragazzi che anche se giovani hanno una forza d’animo invidiabile, e per passare qualche focosa ora in loro compagnia.

 

Salva

Salva

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: