Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “RUNNING WITH SCISSORS” di L.A. Witt – 15 Gennaio 2019

TITOLO: Running with scissors
TITOLO ORIGINALE: Running with scissors
AUTORE: L.A. Witt
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
TRADUZIONE: Francesca Bernini
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PREZZO: € 5,99 su Amazon
PAGINE: 328
USCITA: 15 Gennaio 2019
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Medio
LINK PER L’ACQUISTORunning with scissors

 

TRAMA: Sono passati diciotto mesi da quando il batterista Jude Colburn ha fatto lo sbaglio più grande della sua vita lasciando la sua band poco prima che raggiungesse il successo. Ora ha una seconda possibilità. Il bassista ha appena mollato il gruppo e Jude suona bene il basso quasi quanto la batteria. Gli altri membri della band non sono molto contenti di riaverlo con loro ma sono disperati.

I Running with Scissors hanno bisogno di lui, ma a una condizione: niente sesso tra i membri del gruppo. D’altro canto, è stato quello a rovinare tutto diciotto mesi prima. Jude accetta, ma nessuno lo ha avvisato del batterista che ha preso il suo posto. A.J. Palmer è timido e dimesso… fino a quando non sale sul palco. Cattura l’attenzione di Jude fin dal primo attacco di batteria e all’improvviso la regola del “niente sesso” non è più così semplice da rispettare.

Mantenere dei segreti sul pullman del tour non è facile ed è solo una questione di tempo prima che gli altri membri della band si accorgano della situazione. Quando le circostanze degenerano, Jude è a un bivio: sceglierà di avere una seconda chance nella carriera che rimpiange di aver lasciato o di avere una possibilità con l’uomo dei suoi sogni?

 

Jude da circa un anno e mezzo si trova in purgatorio: un lavoro d’ufficio noioso e ripetitivo, un appartamento scialbo e disordinato con coinquilini che appena sopporta, una vita triste e soprattutto lontana dalla sua unica passione: la musica. Purtroppo il suo purgatorio, sempre più vicino all’inferno, è la conseguenza dei suoi errori e lui ne è più che consapevole ma tornare indietro per rimediare è praticamente impossibile, avendo lui tagliato tutti i ponti con la vita passata.

La sua vita di prima era la musica, suonare con i suoi amici d’infanzia in una band che, dopo tanta gavetta e sacrifici, era a un passo da un contratto con una casa discografica ma… lui ci aveva messo lo zampino lasciando il gruppo prima di un’audizione, rovinando così tutto a causa di un litigio.

Ora sembra che la storia si sia ripetuta, o almeno è quello che la sua ex manager gli spiega, quando gli fa una proposta che non può rifiutare: tornare temporaneamente nei Running with Scissors a suonare, prendendo il posto del bassista appena scappato.

Jude naturalmente accetta, ben consapevole del muro di rancore e diffidenza che troverà quando dovrà affrontare i suoi ex colleghi, forse anche ex amici: Connor, Shiloh, Vanessa, Richie e il suo sostituto A.J., il batterista sorprendente e gentile che ha preso il suo posto.

A.J. è ormai nella band da quasi due anni ma si sente ancora un sostituto, un precario che deve ogni giorno guadagnarsi il posto nella band; il suo carattere gentile e il suo desiderio di pace e tranquillità lo hanno fatto diventare un cuscinetto tra gli altri membri, un pacificatore tra i contendenti, come ha imparato durante la sua infanzia da figlio di divorziati bellicosi.

L’arrivo del “mitico” Jude, fondatore della band, musicista geniale e poliedrico, lo destabilizza: perché dovrebbero accontentarsi di lui, seppur bravo, quando possono riavere il fascinoso figliol prodigo?

Jude e A.J. sembrano destinati a detestarsi o almeno a lottare l’uno contro l’altro per rimanere nel gruppo, ma fin da subito tra loro si instaura una certa simpatia e complicità, dato che gli altri membri della band praticamente non gli rivolgono la parola, nonostante il capo coperto di cenere e i suoi tentativi di farsi perdonare.

L’avvertimento della manager e del resto della band “niente storie tra componenti del gruppo” rimane inascoltato, tra i due ragazzi infatti è impossibile non desiderarsi prima e pentirsi dopo l’inevitabile avventura che l’isolamento del tour ha di certo favorito, ma rimanere nascosti e continuare a frequentarsi sembra impossibile e potrebbe avere conseguenze devastanti.

Dopo il tour come apripista e la registrazione di un disco, ora è il momento del tanto agognato tour come protagonisti e Jude e A.J. devono scegliere: il gioco vale la candela? Ha senso rischiare il loro futuro per una semplice avventura di sesso? E soprattutto è solo sesso?

Buon romanzo di formazione, tra il romantico e il sensuale, la vita di un gruppo di ragazzi con un sogno e il loro percorso ricco di ostacoli e contrasti, ma anche di affetto e talento; ho trovato la prima parte un po’ lenta e prevedibile mentre la seconda è molto più vivace e intrigante, e avrei gradito una maggiore introspezione nei personaggi secondari della band, Connor in primis, mentre sia la trama che i due protagonisti sono ben delineati e credibili.

Nonostante queste osservazioni è stata una lettura piacevole che consiglio.

 

 

 

Salva

Salva

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12 gennaio 2019 da in Contemporaneo, Recensione in anteprima, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: