Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “IL REGALO PIU’ BELLO” di Christine Garrett – 5 Gennaio 2019

TITOLO: Il regalo più bello
AUTORE: Christine Garrett
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Romance
EBOOK:
PREZZO:  € 0,99 su Amazon (Disponibile su Ku)
PAGINE: 46
DATA DI USCITA: 5 Gennaio 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
LINK PER L’ACQUISTOIl regalo più bello: Romanzo breve

TRAMA: È mai possibile dimenticare un amore fuggendo a migliaia di chilometri di distanza?
Alla vigilia di Natale, in una base meteorologica antartica, Dakota pensa con malinconia e rimpianto ai suoi anni passati all’High school. Ai momenti spensierati, ai suoi amici, alle risate e a quell’amore impossibile per Keithen che a distanza di tempo gli graffia ancora l’anima.
Nascere in una famiglia facoltosa di Boston implica assecondare comportamenti e abitudini che a volte ci vanno stretti. Nascere in una famiglia che vorrebbe avere il controllo totale della nostra vita molte volte porta al completo annientamento. Keithen è costretto a vivere con una maschera che soffoca e nasconde il suo vero io, costringendolo a scelte che non sono sue, obbligandolo ad allontanare colui che sarà l’unico amore della sua vita.
È davvero una storia impossibile quella tra Dakota e Keithen, oppure la magia del Natale contribuirà all’avverarsi di un nuovo miracolo?

 

Prima pubblicazione di questa autrice, questo racconto (non romanzo breve) è davvero molto breve, molto condensato, molto veloce e poco approfondito ed è difficile trovare qualcosa da dire al di là delle solite banalità.

È un racconto di Natale un po’ rivisitato e con alcuni “aggiustamenti” che però sono stati segnalati proprio all’inizio della lettura ed è una cosa che ho apprezzato.

Il racconto si svolge presso una base metereologica antartica dove Dakota, uno dei protagonisti, svolge il suo lavoro di ricercatore. Dakota, nonostante sia uno dei più giovani e promettenti studiosi nella base è considerato sempre un po’ un ragazzino, anche e soprattutto a causa del suo aspetto fanciullesco, con riccioli biondi e un viso innocente.

La base rappresenta per Dakota il coronamento del suo percorso lavorativo, anche se il posto è oltremodo inospitale a causa dell’estrema rigidità delle temperature e questo non fa altro che acuire il senso di perdita e di malinconia che si porta sempre con sé, insieme ai ricordi che lo tormentano continuamente.

Ricordi che lo riportano a quando era uno studente, giovane e molto ingenuo, innamorato di Keithen, un rampollo dell’alta società, figlio di avvocati e con un futuro già deciso.

Keithen lo vediamo attraverso i ricordi di Dakota, un ragazzo con una vita già programmata, una vita in cui non c’è posto per il suo essere gay e amare un ragazzo.

È ovviamente una storia pensata per essere dolce e natalizia, un po’ fiabesca e con un lieto fine certo ma personalmente non ho apprezzato la superficialità con cui sono stati trattati alcuni temi, e chiaramente le poche pagine non hanno aiutato a farsi un’idea dei personaggi o della storia. L’ambientazione in un posto così inospitale è stata una parte molto bella, molto caratteristica che ha dato quel qualcosa in più a una storia altrimenti un po’ debole.

Sapevo, prima di iniziare a leggere, che sarebbe stato un racconto breve ma purtroppo non sono riuscita ad apprezzarlo pienamente. È comunque scritto in maniera fluida, scorrevole e vi invito a leggerlo per farvi una vostra opinione.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 gennaio 2019 da in Contemporaneo, Novella, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: