Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “INFINE… PRENDIMI” di Alice Vezzani – 21 Dicembre 2018

TITOLO: Infine prendimi
AUTORE: Alice Vezzani
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PAGINE: 370
SERIE: Sara & Jacob #3
PREZZO: € 2,99 su Amazon (Disponibile su Ku)
USCITA:  21 Dicembre 2018
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Alto

TRAMA: Marco ha fatto coming out con la sua famiglia quindici anni dopo aver scoperto di essere omosessuale, ma non è l’unica cosa che ha dovuto nascondere.
Fin dall’adolescenza è stato innamorato perdutamente di Daniele, un segreto che ha custodito nel più profondo del suo cuore perché l’oggetto del suo amore era il ragazzo etero di sua sorella Sara. Quando, dopo anni, il carabiniere gli fa capire che non è per nulla indifferente alle sue lusinghe gli sembra di vivere in un sogno.
Dimitru cattura l’attenzione di Marco per il suo carisma, ma è difficile riuscire a conoscere nel profondo quel romeno taciturno che affronta le giornate con un atteggiamento perennemente scorbutico. Sotto quella dura corazza Dimitru gli dimostra un senso di lealtà e di affetto verso le persone a cui tiene che farà sciogliere il cuore di Marco.
Chi vincerà tra l’amore durato un decennio e un nuovo sentimento che sboccia fragile nel suo cuore?
Jacob e Sara, Sorin e Betty continueranno le loro vite intrecciandole con i protagonisti di questo libro; una storia movimentata e mai noiosa divisa tra Milano, Bucarest, gare di GT e segreti che, come in ogni buona famiglia, non restano mai tali a lungo. Buona fortuna a voi che entrate

ll romanzo  può essere letto indipendentemente dal resto della serie, anche se si perderebbero le sfumature dei protagonisti degli altri romanzi.

 

Terzo libro di una serie che fino a questo momento era stata esclusivamente F/M, questo volume si concentra invece sul personaggio di Marco, fratello di Sara, la protagonista dei libri precedenti.

Non avendo letto gli altri libri, ho fatto un po’ fatica, almeno all’inizio, a entrare nella storia, a capire le dinamiche già presenti tra gli innumerevoli personaggi presenti e districarmi tra le varie parentele, che a prima vista sembravano un vero guazzabuglio. La lentezza della narrazione, sempre nelle prime 60/70 pagine, non mi ha aiutato a godermi pienamente la storia, sommata a molti dettagli dati per scontati, ma questo chiaramente rimane un problema dato dall’essere entrata a storia già iniziata.

Detto questo e passato l’impasse iniziale, la storia diventa più coinvolgente, le vicende di Marco e della sua famiglia si fanno via via più ingarbugliate. Ovviamente, sempre per i motivi di cui sopra, ho risentito della caratterizzazione dei personaggi, in questo caso un po’ scarna e già evidentemente sviluppata in precedenza ma si capisce subito che, nonostante sia un libro corale, il fulcro della storia rimane sempre il personaggio di Marco.

Marco che ha una relazione con Daniele, il carabiniere ex di sua sorella, una relazione fatta di alti(pochi) e bassi (molti), perché Daniele è terrorizzato che i suoi parenti/conoscenti e i suoi colleghi scoprano la sua bisessualità, perciò cerca in tutti i modi di nascondere questa relazione, ferendo Marco con il suo egoismo.

Marco però deve vedersela anche con Dimitru, cugino del compagno di sua sorella, che a differenza di Daniele non si vergogna della propria sessualità e della propria attrazione verso Marco ma è un uomo abituato a rapporti mordi e fuggi, non sa cosa vuol dire avere una relazione e teme di poter ferire Marco.

La storia è abbastanza intricata, abbastanza lunga e in alcuni punti un po’ lenta. Molti sono i personaggi presenti e hanno tutti il loro spazio perché ogni capitolo è contraddistinto da una voce narrante diversa, compresi anche personaggi dei libri precedente come Sara e Jacob.

La forma presenta varie imprecisioni, specialmente per quanto riguarda la concordanza dei tempi verbali, ma anche i dialoghi sono abbastanza imprecisi, utilizzando delle semplici lineette che spesso non vengono chiuse perciò si confondono tra loro.

Sono presenti, verso la fine, alcuni scambi di nomi ma nel complesso rimane una lettura godibile.

Lo consiglio soprattutto a chi ha già familiarità con la storia pregressa.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 5 febbraio 2019 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: