Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “UNA PESCA MIRACOLOSA” – Serie Albott’s Cove #1 – di Kate Canterbary – 7 Febbraio 2019

TITOLO: Una pesca miracolosa
AUTORE: Kate Canterbary
SERIE:  Albott’s Cove #1
CASA EDITRICE: Hope Edizioni
GENERE: Contemproaneo
E-BOOK:
PREZZO: € 3,99 su Amazon
PAGINE: 182
USCITA: 7 Febbraio 2019
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Medio Alto

TRAMA: “Concediti una vacanza”, mi avevano detto. “Allontanati dalla Silicon Valley, assetata di potere e che ti pugnala alle spalle. Ricarica le batterie. Rilassati e, poi, torna più forte di prima”. Invece, mi sono perso in mare e mi sono innamorato di un pescatore di aragoste asociale.
C’è soltanto un piccolo problema: Owen Bartlett non sa chi sono davvero.

Non mi piacciono le persone.
Evito le conversazioni, cerco di non socializzare e caccio i miei partner dal letto prima che sorga il sole. Niente legami, niente promesse, niente problemi.
Almeno fino a quando la barca di Cole McClish non va alla deriva a Talbott’s Cove e io infrango tutte le mie regole per quel sexy marinaio.

Non conosco la storia di Cole né da che cosa stia fuggendo, ma una cosa è certa: non gli permetterò di fuggire da me.

 

Una pesca miracolosa è il primo libro di Kate Canterbary che ho avuto il piacere di leggere, ma sono certa che non sarà l’ultimo, perché ho trovato questa storia e il suo stile deliziosi!

Cole e Owen sono due uomini agli antipodi da qualsiasi prospettiva: il primo è un sofisticato, ricchissimo, famosissimo ragazzo prodigio dell’era digitale e l’altro è uno scontroso pescatore di aragoste.

Tanto Cole ha una mente geniale e cosmopolita, un QI impressionante e scarsissime competenze relazionali o abilità pratiche, quanto Owen odia tutto ciò che è tecnologico o moderno, ama la concretezza, le vecchie tradizioni consolidate e i piccoli villaggi rustici.

Sarebbe facile etichettarli come il nerd e l’orso scorbutico, ma sarebbe un errore, perché questi due meravigliosi personaggi sono molto di più.

La storia inizia quando Cole, in rotta coi vertici della sua azienda per il suo caratteraccio e un flop nelle idee, è costretto a prendersi una vacanza forzata e finisce come un novello naufrago sulle coste del Maine, dove il pescatore Owen gli regala una bella ramanzina per la sua imprudenza e lo soccorre, prestandogli aiuto e dandogli rifugio a casa sua. La loro strana convivenza diventa presto un’amicizia e, quando l’attrazione reciproca fa capolino, diviene una relazione molto coinvolgente, ricca di momenti hot e romantici, descritti con piccanti particolari da apprezzare.

L’ombra che aleggia su di loro è fatta da due grossi nuvoloni: uno è che Cole non è stato completamente onesto con Owen e non gli ha spiegato per bene chi sia in realtà e, due, la loro storia potrebbe essere a scadenza, se Cole decidesse, a fine estate, che la sua vacanza è finita e deve tornare al suo lavoro. Come riusciranno, i nostri eroi, a far trionfare l’amore? Non vi resta che leggere e lasciarvi appassionare da questa storia, che è ben scritta e davvero coinvolgente.

Ho amato la freschezza dell’ambientazione e una trama che è diversa dal solito per tanti piccoli particolari, anche se forse l’argomento ‘identità segreta di un VIP’ è una carta che è già stata usata nei romance.

Cole ha una caratterizzazione che te lo rende simpatico fin da subito. Anche se può sembrare spocchiosetto, in verità sembra proprio un ragazzo genuino, uno di quelli inconsapevoli della propria bellezza e di quanto valgono. Spesso è stato usato per i suoi soldi o per la sua influenza, ma viene apprezzato e amato da Owen per ciò che è, e non per quello che rappresenta.

Owen, dal canto suo, non è solo un ‘orso’ nel fisico (degno rappresentante della comunità ursina nella subcultura gay che si identifica in tipi grandi, grossi e pelosi), ma è anche orso caratterialmente, nel senso che si è convinto a vivere da solo, in una casa isolata dagli altri, lontano da affetti duraturi, persuaso che tanto nessuno lo amerà mai, che è destinato solo a incontri occasionali o a storielle estive che gli spezzeranno il cuore in autunno.

Parafrasando quello che viene detto nel libro, Owen ha una scorza dura, ma dentro è un budino soffice. Lasciatevi conquistare dalla sua generosità, dalla dolcezza, dalla premura con cui aiuta gli altri, dall’istinto di protezione insito in lui. Owen è tutto da scoprire e da apprezzare.

Se amate “La signora in giallo” che anche l’autrice segnala, sarà facile immaginarvi tutto il piccolo villaggio di Talbott’s Cove come un caratteristico scorcio del Maine, e i suoi abitanti, che sono piccole, deliziose comparse.

Fra i personaggi secondari, una menzione spetta a Neera, la preziosissima assistente di Cole e fedele amica.

Tra una citazione di Friends e una simpatica e irriverente dissertazione sui vari utenti dei social web, questa storia d’amore scorre che è un piacere e vi invito caldamente a gustarla.

 

Salva

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: