Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “L’UOMO CHE NON C’ERA'” di Erin E. Keller – 14 Febbraio 2019

TITOLO: L’uomo che non c’era
AUTORE: Erin E. Keller
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Noir
PREZZO: € 4,99 su Amazon
EBOOK: Si
PAGINE: 222
DATA USCITA: 14 Febbraio 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Basso
LINK PER L’ACQUISTO:  L’uomo che non c’era

TRAMA: Jimmy O’Brien non ha avuto una vita facile. 
Nato in una famiglia molto povera e picchiato quotidianamente dal padre violento, da ragazzino riesce a scappare a morte certa piombando letteralmente tra le mani di George Finn, boss irlandese di Chicago, braccio destro di Bugs Moran, famoso rivale di Al Capone. Da quel momento in poi, Jimmy entra a far parte di un mondo fatto di violenza e cieca fedeltà al capo. 
Jimmy è abituato a non esternare i propri sentimenti, l’ha imparato fin da bambino. Ma la vicinanza con il figlio di George, Henry, gli rende la vita difficile e ancora più tormentata. 
L’incontro con un ragazzo di strada, poi, complica ulteriormente le cose, soprattutto quando proprio Henry decide inspiegabilmente di ospitarlo nella sua villa.
Il Natale è ormai alle porte, e l’arrivo imminente di un carico di alcolici dall’Europa potrebbe essere l’occasione tanto attesa dal clan Moran per avere la meglio su Capone. 
Per assicurarsi che tutto vada per il meglio, Jimmy si affida a un poliziotto che ha sempre ricattato dopo averlo incontrato in un locale per omosessuali, David Sheena. David è luce, tanto quanto Jimmy è ombra. 
In un mondo in bianco e nero, dove non c’è spazio per le debolezze, Jimmy si troverà a dover lottare per la propria vita e per quella delle persone a cui tiene, cercando di tenere a bada ciò che si agita nel suo petto e che non avrebbe mai pensato che potesse farlo sentire così vivo.

 

Ambientazione insolita quella di questo libro, la Chicago degli anni venti in pieno proibizionismo, con le gang di gangster che si fanno la guerra per lo smercio degli alcolici, in particolare la gang di Al Capone, o mangia spaghetti come venivano chiamati gli italoamericani, e gli irlandesi di George “Bugs” Moran, per il quale i nostri protagonisti lavorano.

Un periodo di estrema povertà e violenza quindi, in una città dove crescere era difficile e pericoloso, e ne ha una dura prova il nostro Jimmy O’Brien, scampato a una famiglia molto povera e con un padre violento per finire tra le braccia di George Finn, boss irlandese al soldo di Moran, che lo adotta e lo cresce per farne il suo braccio destro e il suo protettore.

Jimmy impara presto a nascondere le sue emozioni diventando freddo e quasi indifferente al resto del mondo, fino a quando una serie di eventi e di persone cambieranno pian piano la percezione di se stesso e del mondo intorno a lui.

A seguito della morte del boss George Finn, suo figlio Henry ne prende il posto dopo essere tornato dall’Irlanda e Jimmy ritroverà il suo vecchio amico cambiato; è diventato un uomo instabile e rancoroso che sembra non volerlo intorno ma allo stesso non vuole che si allontani, crudele e a volte meschino ma sempre attento a quello che gli succede.

A tutto questo si aggiungono i personaggi di David Sheena, un poliziotto che Jimmy ricatta dopo averlo incontrato in un club per omosessuali, e a quel tempo era molto pericoloso esserlo, ma che smuoverà quella corazza di freddezza in cui si è sempre circondato, facendogli desiderare una vita diversa; poi Martin, un prostituto orfano, che Henry ospiterà in casa e che farà scoprire dei lati del nuovo boss impensabili, e allo stesso tempo farà da ponte tra lui e Jimmy, aiutandoli a chiarire il loro passato.

Devo dire che mi è piaciuto questo libro, l’ambientazione in particolare mi ha intrigato parecchio riportandomi alla memoria il film “Gli Intoccabili”, dove appunto si parlava della lotta alla criminalità organizzata e della guerra tra italoamericani, la banda di Al Capone in particolare, e gli Irlandesi, ma qui la parte predominante è la storia d’amore che si sviluppa tra Jimmy e David; tutto questo, con sullo sfondo la guerra per l’alcol, rende la lettura intrigante e senza pause morte, coinvolgendo il lettore nel voler scoprire cosa faranno i protagonisti e come risolveranno le cose per poter avere la vita che desiderano.

Jimmy e Henry sono due personaggi molto diversi, per carattere ma anche per vissuto: il primo povero, maltrattato e che, dopo essere stato accolto dal padre di Henry, è cresciuto nella violenza e istruito a eseguire gli ordini senza fare domande. Il secondo è più privilegiato, cresciuto nella ricchezza anche se nella violenza, con l’unico scopo di sostituire il padre, ma qualcosa lungo percorso lo ha scombussolato rendendolo rancoroso, cattivo e instabile.

Una bella lettura, una storia ben equilibrata con personaggi che si armonizzano gli uni con gli altri, tutti importanti per lo sviluppo di questa storia, corale ma non troppo, con la giusta punta di azione e intrigo che appassionano e intrattengono e arricchita da qualche momento hot sensuale senza essere predominante. Avrei preferito, ma questa è solo un mio puntiglio personale, un maggiore approfondimento sul periodo storico, qualche particolare in più sulle lotte tra gang, anche solo un accenno finale sulla strage di San Valentino, avrebbero completato la storia dando la versione reale dell’accaduto.

Consiglio la lettura di questo libro per la sua ambientazione particolare e intrigante, per i personaggi interessanti, dolci e stoici, perché comunque parla di seconde opportunità e del desiderio di avere una vita tranquilla con la persona che si ama e che ti ama per quello che sei veramente.

Spero di poter leggere la storia di Henry che a mio parere potrebbe essere molto intrigante; vorrei sapere cosa gli è successo in Irlanda e conoscere il suo punto di vista e i suoi demoni.

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13 febbraio 2019 da in Recensione in anteprima, Romance, Storico, Suspence con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: