Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

ARTE E CULTURA

 

Buongiorno amici e amiche di Tre Libri Sopra il Cielo, questa settimana per la rubrica “Arte e Cultura” parleremo di teatro, in particolar modo di due opere liriche andare in scena al Conservatorio “Verdi” di Como.

 

Lo scorso 20 ottobre 2018 è stata una giornata storica per il Conservatorio “Verdi” di Como, perché il palcoscenico della lirica ha alzato il sipario su opere a tematica esplicitamente gay producendo ben due lavori contemporanei: “Due ragazzi per bene – La morte di Peter Pan” e “La traviata Norma”.

Per la prima volta, in quasi un quarto di secolo di vita autonoma dell’istituto, sul palcoscenico hanno preso vita due opere da camera rappresentate in forma semiscenica, come prova di dottorato musicale di composizione a cura dell’Ensemble Laboratorio diretto da Guido Boselli. Le due opere sono la testimonianza dello sforzo produttivo dell’Istituto che mai si è cimentato in questo genere a tali livelli con il corpo docente e gli allievi. Coraggiosa è anche la scelta di affrontare il tema dell’omosessualità in entrambe le opere che sono andate in scena lo scorso 20 ottobre.

 

 

 

 

 

“Due ragazzi per bene – La morte di Peter Pan” è un dramma in un prologo e due atti di Lorenzo Casati, musicalmente più tradizionale, tratto da “The Death of Peter pan” di Barry Lowe, e narra la tragica storia d’amore fra Michael Davies, che ispirò a James Barrie il personaggio di Peter Pan, e Rupert Buxton, che con lui annegò nel laghetto di Sandford Pool, in quello che fu probabilmente un patto suicida per evitare che le loro famiglie fossero investite dallo scandalo di una relazione omosessuale.

Musicalmente più sperimentale e con la satira di Marco Benetti, “La traviata Norma” nasce da un’idea di Mario Mieli ed è una distopica storia ambientata nella Milano degli anni ’70 in cui i “diversi” sono gli eterosessuali e tre ragazzi gay e una donna transessuale MtF costruiscono una pungente satira di eterosessualità ma forse anche di omosessualità.

 

Due partiture ben diverse e firmate da giovani autori, due chiavi di lettura e linguaggi diversi ma che scelgono di puntare sull’impegno civile e sociale affrontando da versanti diversi lo stesso tema.

 

 

 

 

 

FONTIhttps://www.bibazz.it/musica/due-opere-inedite-al-conservatorio/

https://www.corrieredicomo.it/il-conservatorio-vara-due-opere-liriche/

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 marzo 2019 da in ARTE E MUSICA con tag .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: