Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “CROSS FIRE” – Serie Through the Flames #5 – di F.N. Fiorescato – 23 Marzo 2019

 

TITOLO: Cross Fire
AUTORE: F.N Fiorescato
CASA EDITRICE: Self publishing
GENERE: Contemporaneo
SERIE: Through the flames #5
EBOOK: Si
PREZZO: € 2,99 su Amazon
DATA USCITA: 23 Marzo 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Molto Alto
LINK PER L’ACQUISTO:   CrossFire
TRAMA:Zeero Fisher ha commesso un errore sparando alla persona sbagliata. La sua carriera come poliziotto è appesa a un filo e, schiacciato dalla prospettiva di perdere l’unica cosa buona della sua vita, viene costretto a lavorare a un caso difficile insieme a un agente speciale dell’Intelligence Israeliana. Una serie di omicidi riportano a galla vecchi scenari rimasti irrisolti, nuove minacce e un’indagine che sembra avere più domande che risposte. Il senso di colpa, l’istinto innato di trovare un colpevole e la sua dipendenza da alcool, però, non sono il vero problema. La sua spina nel fianco è il nuovo partner che sembra essere intenzionato a farlo impazzire.
Phoenix Train, agente del Mossad, è abituato a indossare panni e identità diverse a ogni nuova missione. Ormai da qualche mese sulle tracce dei responsabili di un gravissimo attacco alle truppe americane in Afghanistan, viene affiancato a Zeero Fisher, poliziotto alcolizzato, probabilmente omofobo. La cooperazione sembra impossibile, entrambi travolti dalle rispettive dipendenze e da un passato che non vuole lasciarli andare. Eppure, nonostante le differenze, Zeero e Nix hanno più cose in comune di quanto si potrebbe vedere in superficie. La soluzione del caso sembra impossibile e non sanno che potrebbero essere vittime inconsapevoli di un fuoco incrociato.

 

Siamo arrivati al quinto volume della serie “Through the flames” e discostandosi nettamente dai precedenti, questo libro è decisamente più oscuro, più dark, più violento e psicologicamente più complesso e articolato.

Se gli altri quattro libri si erano distinti per delle storie importanti ma accompagnati sempre da storie d’amore più o meno complicate, in questo libro è l’oscurità dei protagonisti a essere il vero punto cardine, il vero elemento di disturbo ma che riveste al contempo un’importanza quasi essenziale all’interno della storia.

Una storia che inizia con un omicidio/suicidio dai contorni poco chiari che però viene lasciato in sospeso per ritrovarsi nel pieno del dramma della vita di Zeero, un poliziotto che ha sparato per sbaglio al suo partner in una operazione di polizia che doveva essere di semplice routine e che invece diventa il punto di non ritorno di un personaggio già sulla via dell’autodistruzione.

Zeero è un personaggio molto problematico, con una scia di problemi che sembra non finire mai. Quello che succede durante quella maledetta operazione di polizia è solo il culmine della sua vita che va letteralmente in pezzi e a quel punto sa benissimo di non avere più niente da perdere.

Con la sua carriera appesa a un filo sottilissimo e altrettanto fragile, è costretto ad accettare di collaborare con un collega anche se la collaborazione appare sin da subito abbastanza difficoltosa.

Phoenix Train – Nix – un agente speciale dell’Intelligence Israeliana, il Mossad, è altrettanto problematico e oltremodo enigmatico, il suo essere sfuggente e abituato a grandi periodi sotto falsa identità lo hanno reso freddo e poco incline e rappresentare una buona spalla su cui appoggiarsi o essere un buon partner di lavoro.

I problemi di droga di Phoenix e quelli di alcolismo di Zeero non fanno altro che aggiungersi alla montagna di problemi e acuire l’esasperazione dei due protagonisti che alla fine, per cercare di trovare una valvola di sfogo meno pericolosa e insana, intraprendono una relazione esclusivamente sessuale, sfogandosi l’uno sull’altro per evitare di pensare e dover affrontare i propri demoni personali.

L’omicidio/suicidio lasciato in sospeso diventa quindi il nuovo punto di partenza per investigare su una serie di omicidi catalogati inizialmente come suicidi ma che collegandosi a un evento del passato vengono ripresi in mano e portano con sé tutta una serie di verità nascoste e pericolose.

Entrambi i personaggi sono ben caratterizzati, con quella negatività e crudezza da farli sembrare quasi reali; non eroi o superuomini che all’improvviso si pentono della loro condotta così al limite ma personaggi totalmente ambigui, pericolosi, strafottenti nei confronti del prossimo ma soprattutto nei confronti di loro stessi.

Una storia molto articolata, che all’inizio ho reputato un po’ lenta ma che si riprende alla perfezione, con alcuni colpi di scena ben ideati che lo rendono molto più coinvolgente e intrigante.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 aprile 2019 da in Contemporaneo, Romance con tag , , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: