Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “SOTTOPELLE” – Serie Gold and Iron #2 – di Lily Carpenetti & K. Elise – 4 Aprile 2019

TITOLO: Sottopelle
AUTORE: L. Carpenetti & K. Elise
CASA EDITRICE: Quixote Edizioni
GENERE: Poliziesco
SERIEGold & Iron #2
COVER ARTIST: PF Cover Design
EBOOK: Si – anche cartaceo
PREZZO: € 3,99 nei maggiori store
PAGINE: 265
DATA USCITA: 4 Aprile 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto
LINK PER L’ACQUISTO: Sottopelle (Gold and Iron Vol. 2)

TRAMA: Sono passati sei mesi dalla conclusione del primo caso, che ha visto la collaborazione forzata dei detective della omicidi Edward Davis e David Briggs.

La loro frequentazione fuori dal lavoro è continuata, a insaputa dei colleghi del distretto, ma è ancora ben lontana dall’essere una vera relazione. Per rendere il rapporto più saldo, i due sono andati in vacanza assieme alle Hawaii, una sorta di prova generale per una convivenza, che Davis continua a rifiutare con tutto se stesso.

Al loro ritorno, i detective trovano ad attenderli un nuovo caso di omicidio, che coinvolge anche la squadra della narcotici, visto che una nuova sostanza stupefacente sta uccidendo membri di alcune rock band emergenti. Uno sballo sfuggito di mano o omicidio premeditato?

Tutto mentre San Francisco sta attendendo di ospitare il più grande contest Rock dello Stato, che rischia di trasformarsi in una strage di massa.

Sotto copertura nei panni di un chitarrista, Edward rispolvererà una vecchia passione per la musica, ma si troverà anche in una situazione pericolosa, che solo l’arrivo del partner eviterà si trasformi in tragedia.

 

In grande spolvero sono tornati finalmente i nostri due detective della Omicidi, Edward Davis e David Briggs, che avevamo lasciato finalmente insieme – o quasi – e alle prese con una relazione nuova di zecca con cui entrambi dovevano ancora prendere confidenza.

Questo secondo libro della serie Gold & Iron inizia nello splendido e caratteristico scenario delle isole Hawaii dove il detective Briggs ha letteralmente trascinato il compagno per cinque giorni di puro relax, per stare finalmente da soli senza paura di venir riconosciuti o additati e per poter anche sviluppare quella strana relazione nata durante il precedente caso e che va avanti a singhiozzi, a causa principalmente del carattere di Edward.

Finita la vacanza però i due detective sono chiamati subito a lavorare su un caso abbastanza insolito che vede coinvolti due musicisti non esattamente famosi, che sono stati ritrovati senza vita apparentemente a causa di un’overdose. La droga usata però si rivela essere assolutamente letale e prodotta appositamente per uccidere. Il caso si rivela essere fin da subito una vera e propria sfida per i due, che devono vedersela anche – specialmente Edward – con un detective della narcotici molto invadente e che ha posato il proprio sguardo sul suo ex, Briggs, e l’altro, nonostante l’apparenza stoica e gelida, scopre nella gelosia un suo inaspettato nemico.

Tra mogli che non la raccontano giusta, blogger che si nascondono nonostante sappiano molto più di quello che dovrebbe essere e una droga che potrebbe mietere decine di vittime, Edward e David si fanno in quattro per cercare di risolvere il rompicapo. L’indagine però non è il solo filone narrativo in questo libro: pur avendo la parte principale, anche il rapporto che si sta sviluppando tra i due detective riveste una parte importante, ancora una volta contrapponendo i due caratteri dei protagonisti, totalmente diversi in ogni cosa.

Edward era e rimane ancora una volta il personaggio più rigido, il più intransigente, quello che non mostra niente se non strettamente necessario, restio a dimostrare pubblicamente nessun tipo di gesto affettuoso o vagamente intimo nei confronti del partner; David invece è il personaggio più esuberante, quello meno ligio alle regole, più entusiasta e che vorrebbe poter dimostrare pubblicamente la propria attrazione e il proprio coinvolgimento e che inizia a scalpitare, sempre più desideroso di poter portare alla luce del sole la sua relazione con Edward.

Nonostante le cose siano ancora lontane dall’essere come le vorrebbe David, in realtà si inizia a intravedere un certo spiraglio – piccolo – ma pur sempre un punto di partenza per i due, e che ci fa capire che anche per Edward il coinvolgimento sta diventando più pressante per essere tenuto ancora nascosto.

Un secondo libro più coinvolgente e intrigante, che a differenza del primo sono riuscita anche a seguire meglio per la questione dei nomi simili: una difficoltà che avevo trovato proprio nel libro precedente che aveva generato un po’ di confusione; questo libro invece, forse dovuto anche al fatto di aver utilizzato, non sempre ma spesso, il nome di uno e il cognome dell’altro – quelli non simili tra loro – si riesce a seguire meglio, almeno per quanto mi riguarda, e sono riuscita ad apprezzare anche meglio l’intera storia.

Se non avete letto il primo libro ve ne consiglio la lettura prima di questo, per seguire meglio sia i personaggi che la storia, anche se non ci sono cliffhanger di cui preoccuparsi.

Assolutamente consigliato.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: