Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “PROVOCAZIONE” – Serie Enlightenment #1- di Joanna Chambers – 9 Aprile 2019

TITOLO: Provocazione
TITOLO ORIGINALE: Provoked
AUTORE: Joanna Chambers
TRADUZIONE: Claudia Milani
SERIE: Enlightenment #1
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Storico
E-BOOK:
PREZZO: € 4,99  su Amazon
PAGINE: 224
USCITA: 9 Aprile 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio

TRAMA: David Lauriston sta facendo di tutto per affermarsi all’interno del facoltoso mondo legale di Edimburgo. Come se non bastassero le sue umili origini a intralciargli la strada, la recente decisione di difendere un gruppo di tessitori accusati di tradimento fa nascere nei colleghi il sospetto che David possa nutrire simpatie radicali. In questo scenario, l’ultima cosa di cui ha bisogno è accettare di aiutare il fratello di uno dei tessitori condannati a trovare l’agente provocatore che ha istigato la rivolta.
La sua vita personale non va molto meglio. Tormentato dai desideri proibiti verso il suo stesso sesso e dai ricordi dolorosi dell’amico d’infanzia di cui una volta era invaghito, David fa di tutto per condurre un’esistenza casta, pentendosi amaramente ogni volta che i suoi propositi vengono meno.
Ma all’improvviso, nella sua esistenza repressa e disciplinata, irrompe Lord Murdo Balfour.
Cinico, edonista e impenitente, Murdo è il contrario di David. Mentre quest’ultimo rifiuta persino l’idea di contrarre un matrimonio privo di amore al solo scopo di preservare le apparenze sociali, Murdo è deciso a sposarsi, un giorno, senza per questo rinunciare alla compagnia degli altri uomini. Per quanto David possa essere inorridito dall’inveterato egoismo del gentiluomo, non riesce tuttavia a resistergli.
Murdo lo tenta e lo irrita allo stesso tempo, distraendolo dalla promessa di trovare l’agente governativo responsabile del triste destino dei tessitori e costringendolo a riconoscere i propri desideri carnali.
Ma potrebbe Murdo essere più che una semplice distrazione?
Magari proprio l’uomo a cui David sta dando la caccia?

 

Ho un debole per i racconti m/m storici e questo libro mi ha conquistata così tanto che l’ho divorato e ora mi chiedo come farò a pazientare fino al prossimo volume.

La trama è ambientata nella Scozia del 1820 e ha per protagonista il giovane avvocato David Lauriston, un uomo di umili origini e grandi ideali, che si trova in bilico fra il mondo da cui proviene e quello cui aspira appartenere. È facile affezionarsi a lui, perché si dimostra generoso, gentile e affabile con tutti, idealista nel cuore e nell’animo, profondamente onorevole fin nel midollo.

David cerca di vivere in modo irreprensibile e di aiutare il prossimo, mettendo in pratica gli insegnamenti che i suoi genitori gli hanno impartito fin da bambino. Tuttavia, il suo desiderio per gli altri uomini è un tarlo che rosicchia la sua tranquillità. David cerca invano di soffocare i suoi istinti fra mille propositi e vergogna, ma ogni tanto capitola suo malgrado, e si concede qualche fugace momento di sfogo con altri maschi, attimi che si basano sull’essenziale e che devono rispettare gli intransigenti paletti della sua coscienza.

Quando incontra in una locanda un affascinante uomo troppo sicuro di sé, David ne rimane toccato con un’intensità unica, ma è certo che non lo rivedrà mai più. Invece Murdo Balfour ritorna nella sua vita e la scombussola in più modi, arrivando dove nessuno mai prima di lui e dove neppure David avrebbe mai concesso ad altri di arrivare.

David e Murdo sono agli estremi fisicamente e caratterialmente. Tanto il primo è fin troppo onorevole e limpido, quanto l’altro è scaltro, manipolatore, affabulatore, inscalfibile in un’apparente maschera di superiorità e di esperta ironia. Eppure, Murdo non è immune a David e, anche se per poco, dimostra come l’uomo lo abbia segnato a sua volta.

I loro momenti intimi non sono molti, ma li ho trovati coinvolgenti e piacevoli.

Accanto alla parte romance, abbiamo un mistero da risolvere e una ricerca da fare, che movimentano la trama rendendola imprevedibile.

Ho adorato lo stile dell’autrice, impreziosito da un’ottima traduzione. Ci si cala perfettamente nelle emozioni del protagonista e nelle sue riflessioni, assieme a quelle dei vari personaggi che abbiamo modo di conoscere. Allo stesso modo, si può apprezzare un’analisi minuziosa dell’ambiente di quel tempo, tra le disparità di classi sociali, tra la povertà e l’opulenza. Le descrizioni di paesaggi e viuzze è scrupoloso, tanto che ci si immagina tutto man mano che si legge, senza tuttavia risultare pesante.

Non mi resta che consigliarvi caldamente questo libro, se amate i m/m romance storici, mentre resto in attesa del prossimo, che spero giunga presto anche da noi.

 

 

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 8 aprile 2019 da in Recensione in anteprima, Romance, Storico con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: