Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “PAPA’ MARILYN” di Clara Cerri – 21 Marzo 2019

TITOLO: Papà Marilyn
AUTORE: Clara Cerri
CASA EDITRICE: Tempesta Editore
GENERE: Narrativa lgbt / Paranormal
EBOOK: no – cartaceo SI
PREZZO: 14,50 sul sito Editore (attualmente in offerta)
PAGINE: 244
DATA USCITA: Marzo 2019
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Medio
 

TRAMA: In questa storia avvincente ci sono zombie, mostri primordiali, un fantasma, l’anticristo, i ratti del sottosuolo di Boston e un dio che resta inerte nell’angolo di una chiesa finché non decide di folgorarti e spaccarti in due. Per fortuna, o per sfortuna, sono tutti nella testa e nei disegni di Roy Cerri, un adolescente che cresce in una famiglia ferita mentre matura il sogno di un amore diverso da quello che si immaginava. Nel suo viaggio tra una forma e l’altra del desiderio, Roy scopre bisogno di essere amato e compreso per quello che è.
Ogni tanto tra le pagine appare Marylin, che lo guarda sorridente da una foto e in qualche modo gli mostrerà la strada da percorrere per diventare ciò che vuole.

 

Decisamente singolare questo libro di Clara Cerri, un’autrice che ho avuto modo di conoscere per la prima volta, e che ha confezionato un romanzo di formazione scorrevole, interessante e abbastanza atipico.

Roy Cerri è un ragazzino come tanti altri, con una famiglia simile a molte altre che ama scrivere e disegnare di zombie che vagano per la città, e di ratti che spuntano direttamente dalla terra, ed è proprio in queste sue produzioni che sfoga tutto il suo essere, la sua vena artistica, come un prolungamento di se stesso.

Una morte improvvisa – ma in qualche modo annunciata – sconvolge drasticamente tutta la sua vita, riportando a galla nella sua famiglia vecchi rancori e recriminazioni, sensi di colpa e rimpianti di non aver fatto di più per impedirlo.

Roy si trincera nella sua camera, combattuto e in colpa per il sollievo che prova dopo questa tragedia e il dolore di aver perso una persona che forse era l’unica ad aver visto veramente dentro di lui. Una tragedia che lo porta a riflettere su quanto sia pericoloso e deleterio dedicare la propria vita a fare felice gli altri, a conformarsi agli standard che qualcuno ha reputato essere gli unici a cui doversi adattare, a censurare il proprio io a favore di una facciata “normale” e socialmente accettabile.

In tutto questo marasma di emozioni, Roy trova l’amicizia di Bob che lo spinge a uscire dalla propria solitudine e a ricominciare a vivere come un ragazzino della sua età. Un ragazzo più grande, che studia per diventare medico e apertamente gay e che sconvolge, in maniera diversa, tutte le convinzioni di Ray.

In una fluidità di sentimenti, che personalmente ho trovato un po’ superficiali e poco approfonditi, Roy si trova così a rimettere in discussione tutto quello che pensava sulla propria sessualità, passando dalla convinzione granitica di essere eterosessuale, a quella di essere gay e infine a capire che non c’è niente di male nel suo preferire la persona indipendentemente dal suo sesso.

Un libro che parte lento ma che poi si legge in un soffio proprio per la leggerezza con cui sono affrontati temi importanti e ci fa entrare nella vita di questo personaggio, alla scoperta della sua identità e alla sua presa di coscienza.

Bob è un personaggio che a dispetto della sua importanza nella storia rimane sullo sfondo, non è approfondito, rimane enigmatico e a tratti incomprensibile, e che a un certo punto scompare e riappare ma senza dare un reale contributo alla storia.

Un libro che ho trovato interessante, purtroppo sporcato da alcune imprecisioni di natura formale e che con una finale aperto rimane un po’ indefinito, pieno di temi importanti e delicati ma che sembrano, a una prima occhiata, poco approfonditi e lasciati un po’ andare.

Complessivamente comunque un libro godibile.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13 aprile 2019 da in narrativa, Paranormal, Recensione con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: