Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “DISSONANZA” di Dawn Blackridge – 28 Marzo 2019

TITOLO: Dissonanza
AUTORE: Dawn Blackridge
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PREZZO: € 2,99 su Amazon
USCITA: 28 Marzo 2019
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Alto (scene grafiche di violenza)
LINK PER L’ACQUISTO: Dissonanza

TRAMA: Dissonanza = Qualsiasi accostamento che produca un effetto disarmonico o discordante, dissonanza d’idee, di opinioni, di sentimenti.

La vita di Kevin è una dissonanza continua, fin da quel giorno maledetto in cui, bambino, dopo ripetuti abusi, assiste a un evento traumatico che gli avrebbe distrutto la vita. La musica, la scrittura e Katie sono i suoi unici punti fermi in un mondo del quale non vorrebbe far parte.

Marc è un editore, il suo lavoro e i suoi amici sono tutto ciò che ha. Vorrebbe un compagno, tuttavia, nessuno fino a ora ha acceso dentro di lui quella fiamma che vorrebbe sentire. E poi legge questo nuovo manoscritto di uno scrittore esordiente, lo incontra e qualcosa scatta.

Kevin ha bisogno di aiuto, tanto, e Marc prova con tutto se stesso a stargli vicino e, da una scintilla, ciò che si scatena tra loro due è un incendio inarrestabile.

Non resta che una domanda: si bruceranno entrambi?

 

“Dissonanza: qualsiasi accostamento che produca un effetto disarmonico o discordante.”

Come già accennato nella trama, l’effetto di dissonanza si riferisce principalmente alla vita di Kevin, un ragazzo di quasi trent’anni con un passato molto ingombrante che ha effetti anche sul presente, rendendo la sua vita un concentrato di contrasti.

Kevin viene da una vita difficile, traumatizzato dalla violenza del padre e dall’essere rimasto successivamente orfano, e nonostante sogni una vita normale per un ragazzo della sua età, nulla in lui gli sembra normale, compresa la sua fobia per ogni qualsivoglia contatto umano; una fobia che limita la sua esistenza, che non gli permette di potersi riparare in un semplice abbraccio, che gli impone di tenere tutti a distanza nonostante il suo sogno di trovare un compagno che possa amarlo e con cui poter vivere una vita come tutti gli altri.

Kevin però sogna anche di diventare uno scrittore, e il suo lavoro presso la biblioteca della città gli dà l’occasione di poter avvicinare un’impiegata di una casa editrice e, consegnato il suo manoscritto, finalmente almeno uno dei suoi sogni riesce a diventare realtà: un suo libro vede la luce e può essere distribuito in maniera capillare.

Il suo sogno diventa realtà grazie soprattutto a Marc, il proprietario della casa editrice che, innamoratosi di quel manoscritto, vuole a tutti i costi quell’esordiente tra le sue file, e la conoscenza di Kevin non fa che acuire il suo senso di protezione, il suo volerlo conoscere in maniera più approfondita e magari diventare qualcosa di più.

Il rapporto tra Kevin e Marc si sviluppa in maniera abbastanza graduale, anzitutto per la difficoltà di Kevin nell’avvicinarsi, emotivamente e fisicamente, a qualcuno, a causa del suo passato e della sua ritrosia a fidarsi di qualcuno che conosce solo superficialmente, ma Marc è un uomo gentile, pacato, non impone nulla, non spinge Kevin nel provare qualcosa per cui sa che non è pronto, ma lo fa rispettando i suoi tempi.

La storia di Kevin e Marc è molto classica, con Kevin che impersona il personaggio fragile e in difficoltà, in cerca di affetto e calore umano ma bloccato nei sui incubi, e Marc, il vero e proprio cavaliere che vuole proteggerlo, che vorrebbe diventare la sua persona più importante.

I temi affrontati sono davvero importanti e duri, come la violenza sui bambini, l’omicidio, l’omofobia, lo stupro; nonostante la gravità di tali argomenti però l’autrice riesce a essere molto delicata, anche se sono presenti scene grafiche di impatto molto crudo.

Nonostante però la delicatezza con cui è stato scritto ho provato personalmente poca emozione nel leggere questo libro, principalmente a causa della rapidità con cui è affrontato il tutto, e poi per il poco approfondimento; le scene si susseguono una dopo l’altra e non si ha il tempo di metabolizzare gli eventi – che sono in alcuni casi molto duri da leggere – che si passa subito alla scena successiva, senza approfondire in maniera un po’ più dettagliata.

Il tutto rimane un po’ troppo affrettato specialmente perché sono davvero tanti i temi che vengono affrontati e a cui non viene data, secondo me, la giusta importanza.

I personaggi sono caratterizzati in maniera abbastanza approfondita ma anche in questo caso ho sentito poco coinvolgimento, poca emozione anche nel leggere le loro interazioni come se mancasse quel pizzico in più per renderli più reali.

Ho notato anche qualche errore nella forma ma complessivamente è una storia godibile, a tratti dura ma che offre un racconto di rinascita e un finale felice.

 

2 commenti su “RECENSIONE: “DISSONANZA” di Dawn Blackridge – 28 Marzo 2019

  1. Giusy
    17 aprile 2019

    Io non ho notato questa frettolosità. Leggo Dawn da sempre e ho trovato ben rifiniti non solo i personaggi ma anche la tensione che circonda i due personaggi. E’ una buona recensione ma sembra di capire che la storia suscita poca emozione. A me ne ha data tanta.

    "Mi piace"

    • Beatrice
      18 aprile 2019

      Ciao Giusy,
      Sono contenta che il libro ti sia piaciuto, ovviamente questa è solo la mia opinione personale e sono sicura che ci saranno molte persone a cui invece avrà suscitato molte emozioni. Continuerò comunque a leggere i lavori di Dawn perché la reputo una valida autrice 😊

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 aprile 2019 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: