Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “UN AMORE DI PROVINCIA” di Lily Carpenetti – 27 Aprile 2019

TITOLO: Un amore di provincia 
AUTORE: Lily Carpenetti 
CASA EDITRICE: eLove Talent 2019
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PREZZO: Gratuito su Kobo
PAGINE: 180
USCITA: 27 Aprile 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio

TRAMA: Michele e Christian, due giovani molto diversi, ma più simili di quanto mai avrebbero potuto immaginare. Entrambi strangolati da una vita che non permette loro di esprimere appieno le rispettive potenzialità e ispirazioni.

Michele soffocato da una provincia ristretta, che lo costringe a tener nascosti i propri gusti sessuali. Christian intrappolato nel ruolo di figlio perfetto, che lo spinge a ricercare la trasgressione nei momenti liberi.

Michele ha la consapevolezza di essere gay e scalpita per trovare un compagno. Christian non è ancora pronto ad ammetterlo nemmeno con se stesso.

Entrambi si ritrovano in una vecchia discoteca malfamata, frequentata da disperati alla ricerca di evasione selvaggia: il Fashion. Tutti lo conoscono, ma pochi ammettono di frequentarlo o di esserci passati vicino, per la sua fama.

Il primo incontro avviene alla cieca, senza che riescano nemmeno bene a vedersi. Ma il rapporto sessuale, consumato in fretta, nei bagni, lascia loro addosso un’impronta impossibile da levarsi di dosso.

Eppure, riuscirà un rapporto occasionale a evolversi in qualcosa di più? E, soprattutto, riusciranno Michele e Christian a vincere le proprie remore e permettere alla loro storia di crescere e svilupparsi?

Un amore di provincia intervallato da ostacoli e incomprensioni, ma carico di un’affinità di sensi impossibile da ignorare.

 

Nota: Nato dalla una serie di racconti erotici del 2012, dal titolo Fashion, questo romanzo M/M sviluppa la personalità dei due protagonisti e offre al lettore una storia del tutto nuova e coinvolgente. Con questo libro, Lily partecipa al contest romance indetto da Kobo e Harmony.

 

Illustrazione di Shioren Angel, realizzata proprio per Un Amore di Provincia.

 

 

Due giovani uomini si incontrano in un malfamato locale di provincia: Michele, fresco diciottenne in cerca di avventura, e l’universitario Christian, più vecchio e sgamato, e mentre il primo è un ragazzo gay inesperto e disperatamente in cerca di avventure, il secondo è molto più esperto in rapporti mordi e fuggi ma con ragazze, essendo a quanto pare etero.

Tra loro è un colpo di fulmine immediato, una fascinazione sensuale nel buio del locale che sfocia in un amplesso focoso tra due estranei che non conoscono neppure i nomi l’uno dell’altro, e neppure il sesso; Christian infatti è ubriaco e il giorno dopo non riesce a ricordare l’aspetto dell’affascinante “ragazza” con cui ha fatto sesso ma che non riesce a dimenticare, Michele invece è euforico e desideroso di ripetere l’esperienza, non sapendo dell’equivoco di cui è vittima Christian.

Al secondo incontro grande è lo stupore del ragazzo più grande ma la passione tra loro è molto forte, tanto da convincerlo a continuare quella inaspettata relazione che, da solo sessuale, sembra ben presto destinata a evolversi in un vero sentimento, nonostante l’iniziale ritrosia dei due a impegnarsi seriamente.

Ma Christian è pronto ad affrontare il mondo, i parenti e amici e anche se stesso, ammettendo di essere gay per dare a questa relazione un futuro? Saprà Michele essere paziente e dare prova di maturità, sopportando le paranoie e i tentennamenti del compagno?

Ho trovato questa lettura abbastanza gradevole, ma devo dire che onestamente un paio di cose mi hanno lasciata un po’ perplessa: Michele, che non ha mai avuto una relazione, fa sesso da sballato e non si accorge di farlo con un uomo, la seconda volta da sobrio lo approccia senza accorgersene – di nuovo –  e quando lo scopre quasi non fa una piega e senza patemi d’animo o imbarazzi fa sesso spinto.

I due protagonisti sono abbastanza approfonditi mentre gli altri personaggi rimangono sullo sfondo, come i loro genitori, mentre altri sono un po’ sprecati come l’interessante Gianluca, il miglior amico di Michele, o Clara, il nemico designato della storia.

Gianluca nelle prime pagine mi ha creato buone aspettative essendo un ragazzo sensibile e innamorato del suo miglior amico, mentre la povera Clara è passata da possibile fidanzata perfetta a copertura involontaria per l’incerto Christian, per poi diventare la nemesi vendicativa della nostra coppia, necessaria ma non molto convincente soprattutto nel finale.

La trama non è molto originale ma la scrittura è buona, lettura quindi come dicevo piacevole che vi invito a leggere per farvi comunque un parere vostro.

 

Salva

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: