Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

LGBT… ON THE MOVIE: PUOI BACIARE LO SPOSO

lgbt on the movie

 

Buongiorno amici e amiche di Tre Libri Sopra il Cielo, questa settimana parleremo di cinema con la rubrica LGBT… ON THE MOVIE e in particolare del film Puoi baciare lo sposo, diretto da Alessandro Genovesi nel 2018 con protagonisti Diego Abatantuono, Monica Guerritore, Salvatore Esposito e Cristiano Caccamo.

Antonio e Paolo sono una coppia di fidanzati che vivono a Berlino nell’appartamento di Benedetta, una ragazza benestante e un po’ svampita, orfana di padre. Dopo diversi anni di relazione, Antonio chiede a Paolo di sposarlo, ma quest’ultimo pone una condizione prima del grande passo: vuole essere presentato ai futuri suoceri in Italia. Antonio accatterà la condizione di Paolo con un po’ di riluttanza perché non ha mai fatto coming out con i suoi genitori, ma i due partiranno per Civita di Bagnoregio, il paesino dove è cresciuto Antonio e di cui suo padre è sindaco. La coppia di futuri sposi sarà accompagnata da Benedetta e da Donato, un nuovo inquilino cinquantenne che è stato lasciato dalla moglie poiché è un crossdresser, ovvero ha una preferenza per gli abiti femminili da indossare personalmente.

La visita a Civita di Bagnoregio non sarà tranquilla come la coppia sperava, perché Camilla, ex ragazza di Antonio ed ancora innamorata di lui, non ha mai smesso di provarci, ma, costantemente rifiutata, decide di organizzare un piano per separare i due ragazzi e Roberto, il padre di Antonio, nonostante le posizioni politiche “liberal” sia decisamente contrario a celebrare un matrimonio gay che vede protagonista il figlio. Sua moglie Anna, invece, si dichiarerà a favore e intraprenderà una campagna contro il marito “omofobo”.

 

Alessandro Genovesi, insieme allo sceneggiatore Giovanni Bognetti, costruisce una commedia sentimentale dove mettere in luce l’ipocrisia italiana di fronte alla legge sulle Unioni Civili, ma quello che in realtà ne viene fuori è una guerra all’intolleranza: quella di Anna nei confronti del marito.

La parte inziale del film è quella che mi è piaciuta di più, ho adorato la dichiarazione d’amore con la voce fuori campo di Antonio nei confronti di Paolo, grazie anche alla recitazione non macchiettistica di Cristiano Caccamo, ma il resto del film non mi ha convinta del tutto, diciamo che mi ha lasciata un po’ perplessa in alcuni punti. Il presente che si vuole raccontare, le contraddizioni ideologiche di un Paese apparentemente progressista vengono messe in secondo piano e si riduce il tutto allo scontro tra Anna e Roberto.

Puoi baciare lo sposo risulta comunque una commedia giovane, fresca e leggera, e soprattutto finalmente vediamo una coppia dello stesso sesso che non deve espatriare per coronare il loro sogno d’amore.

 

Puoi baciare lo sposo esce al cinema il 1° marzo 2019. Le riprese sono state girate principalmente nella frazione Civita del comune di Bagnoregio, in provincia di Viterbo, nel Lazio, facente parte dei borghi più belli d’Italia, famosa per essere denominata “La città che muore”. A differenza di quanto affermato nel film, Civita non gode di una propria municipalità essendo una frazione. Altre location del film sono Berlino e Canale Monterano.

 

 

 

FONTIhttp://: https://www.youtube.com/watch?v=QHcAxCep7as

https://it.wikipedia.org/wiki/Puoi_baciare_lo_sposo

https://www.mymovies.it/film/2018/matrimonio-italiano/

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13 giugno 2019 da in lgbt on the movie con tag , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: