Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “HOLMES” di Cristina Bruni – 4 Giugno 2019

TITOLO: Holmes
AUTORE:  Cristina Bruni
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Romance/Racconti
E-BOOK:
PREZZO: € 1,99 su Amazon
PAGINE: 103
USCITA: 4 Giugno 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto
LINK PER L’ACQUISTO: Holmes

TRAMA: Holmes non amava farsi toccare.
Il contatto fisico umano era per lui qualcosa di molto vicino alla migliore definizione dell’aggettivo “ripugnante”. Ma anche di “rappresentazione perfetta delle debolezze umane”. O ancora di “estrema inutilità”.
Holmes non amava nemmeno le eccezioni. Ne tollerava una sola.
E quell’eccezione ero io.

Holmes & Watson.
Colleghi.
Amici.
Amanti.

Cinque racconti che ci mostrano questi due celebri gentiluomini sotto la più intima delle luci.

Nota: due dei racconti inclusi in questa antologia, “L’operaio dallo zigomo ferito” e “Splendente come un diamante”, sono una seconda edizione.

 

Non un romanzo questo, ma un insieme di racconti incentrati sulle figure mitiche di Sherlock Holmes e John Watson, un divagare sensuale e romantico su questa celebre coppia resa immortale dai gialli del suo creatore, Sir Arthur Conan Doyle.

Come in quei romanzi, anche qui l’autrice lascia la narrazione prevalentemente al dottor Watson, ma mentre nei classici gialli le vicende sono incentrate solo sull’aspetto thriller e sul genio asettico e gelido di Holmes, qui Watson svela il suo animo, i suoi desideri nascosti e i sentimenti pericolosi che prova per il suo migliore amico.

Il periodo storico non era certo favorevole ad amori trasgressivi, anzi la legge li puniva molto severamente e, infatti, mentre Sherlock sembrava quasi asessuato, Watson si era sposato con Mary, come si conviene, ma con questo matrimonio non aveva mai raggiunto l’unione che invece si era creata tra i due uomini, due anime affini che sembravano indivisibili nonostante avversità e malintesi.

In alcuni scenari e situazioni verosimili viviamo una loro possibile storia d’amore e di sesso, una seduzione reciproca che vira dal sensuale all’erotico, dal romantico alla commozione, con un piccolo cameo finale strano e divertente.

Avevo già letto un altro lavoro simile di questa autrice, Uno studio in QI, e avevo molto gradito l’ipotesi della storia d’amore tra questi due protagonisti anche in versione speampunk, ma ammetto di aver preferito questa versione più “reale”; sembra quasi di aver ritrovato il diario segreto del buon dottore, appunti personali e segreti che certo non poteva trasmettere nelle storie di Sherlock Holmes ma che ora noi scopriamo, mettendo nuova luce (e molto arcobaleno) sulla loro intera vita.

Consigliato per i romantici e per chi come me vede storie gay quasi ovunque (Kirk e Spock, Batman e Robin, Mr Darcy e Bingley…) e pensa “e se…”, sognando storie e finali alternativi impossibili o almeno molto improbabili, ma certo a volte molto divertenti.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 giugno 2019 da in raccolta, Recensione, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: