Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “THE NEXT COMPETITOR” di Keira Andrews – 13 Giugno 2019

 
TITOLO: The next competitor
AUTORE: Keira Andrews
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
TRADUZIONE: Ciro di Lella
GENERE: Contemporaneo
EBOOK: Si
PAGINE: 265
PREZZO: € 5,99 su Amazon
DATA USCITA: 13 Giugno 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto

TRAMA: Come farà Alex a concentrarsi sulle Olimpiadi, se a rischio c’è il suo cuore?
Per arrivare all’oro, il pattinatore Alex Grady deve allenarsi di continuo e con maggior vigore dei suoi avversari. Riuscire a completare un salto quadruplo diventa la sua ossessione e, non avendo filtri tra cervello e bocca, Alex non ha molti amici. Per non parlare di un fidanzato. Cosa importa se è ancora vergine a vent’anni? Le Olimpiadi si tengono solo ogni quattro anni, tutto il resto può aspettare. Le storie d’amore sono sempre troppo complicate e non ha tempo per pensarci.
Il che rende ancora più ridicolo l’interesse che Alex prova per il suo nuovo, noioso compagno di allenamenti, Matt Savelli. Il calmo, razionale “Capitan Cartone” è simpatico, ma, anche se Alex avesse tempo da perdere con l’amore, non è comunque il suo tipo. Eppure, sotto le spoglie da bravo da ragazzo di Matt si nasconde un uomo appassionato e sexy che risveglia in Alex un desiderio che non aveva mai provato prima e che non riesce a rinnegare…

 

Quando Keira Andrews scrisse questo libro lo progettò inizialmente come uno young adult, come scrive lei stessa all’inizio, ma riprendendolo in mano decise di ampliarlo e strutturarlo come un libro più adulto, seppur non discostandosi in maniera proprio netta.

Quello che però si evince da questa lettura è che il protagonista indiscusso di questo libro è il pattinaggio, descritto in maniera minuziosa e con una presenza molto importante che influenza ogni personaggio presente, anche indirettamente.

Il pattinaggio in particolare è tutto per Alex, la cui vita ruota attorno a questo sport; Alex vive e respira per il pattinaggio, è la sua ragione di vita, uno sport per il quale è disposto a ogni sacrificio possibile perché niente è più importante che gareggiare e vincere.

Il suo personaggio non si fa certo amare, almeno inizialmente, ma la sua arroganza è in qualche modo una maschera che indossa insieme al costume di scena e ai pattini e appunto, nonostante la sua poca amabilità, è un personaggio che si evolve, che cresce e anche se non siamo più in ambito young adult è comunque visibile la crescita emotiva di tutti i personaggi presenti.

Alex vive per il pattinaggio ed è abituato a non piacere principalmente perché sembra non avere alcun filtro tra cervello e bocca, e le cose che dice spesso sono oneste al limite della brutalità e questa sua caratteristica non lo aiuta in nessun modo a farsi molte amicizie.

La sua arroganza si manifesta anche però con alcuni colleghi pattinatori in particolare Matt, pattinatore di coppia sempre tranquillo e imperturbabile che proprio a causa del suo temperamento così pacato smuove qualcosa dentro Alex, una voglia di provocarlo per vedere se veramente Matt è così noioso come sembra.

Come dicevo il pattinaggio e l’ambiente dello sport sono i veri protagonisti e accompagnano Alex e Matt alla scoperta delle loro emozioni e sentimenti, anche nei momenti difficili o quelli in cui sembra che sia tutto in salita. Anche i loro personaggi evolvono e maturano e la loro relazione diventa presto qualcosa in più di una mera amicizia, scoprendo di essere molto più compatibili di quello che avrebbero mai pensato possibile.

Un libro in cui lo sport, in particolare il pattinaggio, è la vera storia e la parte più importante, uno sport romance in cui la storia d’amore fa da sfondo invece del contrario ma si nota anche la passione dell’autrice nel descrivere questo sport, la cura che ha messo nel descriverlo, mostrandoci anche le parti che di solito non vediamo, compresi gli enormi sacrifici degli atleti, le forti pressioni fisiche e psicologiche per cercare sempre e a ogni costo la perfezione e spesso anche la delusione cocente di vedere sfumato il proprio sogno nel giro di minuti.

Un libro molto carino, dedicato principalmente allo sport con una storia d’amore sviluppata in maniera non molto approfondita ma che è inserita alla perfezione e che non stona con il resto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 1 luglio 2019 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: