Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “FILTHY LITTLE SECRET” di Devon McCormack – 6 Luglio 2019

TITOLO: Filthy Little Secret
AUTORE: Devon McCormack
TRADUZIONE: Ilaria D’Alimonte per Triskell Translation Service
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Contemporaneo
EBOOK: Si
PAGINE: 252
PREZZO: € 3,99 su Amazon (Disponibile su Ku)
DATA: 6 Luglio 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Alto
LINK PER L’ACQUISTO:  Filthy Little Secret

TRAMA:«Non m’innamorerò di lui.»

Dopo aver rotto con il suo ex, che l’ha tradito, Mark Kenmore cede al sesso consolatorio con lo spacciatore del campus, Tim Halwell. Ha sentito diverse storie su quanti cuori Tim ha infranto, ma, dopo essersi scottato a sua volta, ritiene sia impossibile ricascare in quella trappola. In più, se la stampa scoprisse che se la fa con uno spacciatore di droghe, la reputazione di sua madre, governatrice dello Stato, ne sarebbe macchiata. Si aspettava che il sesso con Tim fosse sensuale ed eccitante; quello che non aveva previsto è che si sarebbe rivelata l’esperienza più intensa e sconvolgente della sua vita. Sa che è sbagliato volere di più, ma non riesce a trattenersi. Più tempo trascorre con lui, più teme di ricadere nella stessa trappola in cui sono caduti i precedenti ragazzi di Tim… e diventa sempre più difficile tenere il tutto nascosto alla sua famiglia e ai suoi amici.

«È come tutti gli altri.»

Tim sa che Mark (figlio di una politica, che frequenta una delle università più prestigiose di Atlanta) è solo un altro ragazzino ricco e viziato. Quando viene a sapere che ha rotto con il suo ragazzo, è ben lieto di offrirgli un po’ di sesso consolatorio. È solo un’altra conquista, l’ennesima tacca sulla sua cintura. Non ha intenzione di farne una storia seria, perché certe cose non vanno mai a finire bene. I ragazzi s’innamorano sempre di lui, per quanto vorrebbero evitarlo. Ma un incontro bollente tira l’altro, finché si rende conto che non può più fare a meno del sesso con Mark. È troppo divertente. Troppo intenso. Troppo erotico. E più cercano di fare in modo che l’uno resti solo il piccolo, sporco segreto dell’altro, più Tim si accorge che, se non fa marcia indietro subito, potrebbe innamorarsi sul serio. 

 

Questo è il secondo libro che leggo di quest’autore in pochi giorni e devo dire che mi è piaciuto più del primo, anche se sono storie diverse e autoconclusive.

Mark e Tim, i nostri protagonisti, sono una strana accoppiata: il primo è il classico caso di figlio di papà (o di mamma, in questo caso, essendo la sua genitrice un noto politico), è abituato a una vita di agi e ricchezze, ai vestiti costosi, le case da snob, l’università dove cazzeggiare e le feste delle confraternite dove sballarsi e svagarsi senza badare a spese o ai guai in cui potrebbe incappare.

Il secondo, invece, è un giovane spacciatore, praticamente suo coetaneo, che vive oltre il limite della legalità e ha la fama del bad boy inavvicinabile, che spaccia agli studenti per vivere, ma che odia il loro mondo superficiale e privilegiato.

Il loro primo incontro è proprio a una delle feste studentesche dove Mark, arrabbiato e ferito per il tradimento del suo ragazzo, intercetta Tim e si lascia usare a suo piacimento per sfogarsi e – col chiodo schiaccia chiodo – vendicarsi in modo contorto del tradimento subito.

L’esperienza lascia entrambi particolarmente soddisfatti e, alla prima occasione, Mark e Tim si concedono un secondo round bollente e liberatorio. Non dovrebbe accadere di nuovo, ma i due desiderano ancora queste sessioni di sesso che li lascia straordinariamente appagati e non negano una significativa sintonia fra le lenzuola e nella voglia di sperimentare.

Scopriamo così che, oltre le apparenze, Mark è sì il figlio di una governatrice, con tutti i disagi e problemi legati alla vita mediatica che comporta questa parentela, ma è tutt’altro che viziato e non è come Tim se lo immaginava.  Tim, a sua volta, non spaccia per avere soldi facili, ma nasconde un passato doloroso e triste che lo accomuna a Mark in più di un modo.

Il libro è il viaggio, oltre le apparenze, di due ragazzi che iniziano come scopamici per poi ritrovarsi amici e, col tempo, qualcosa di più… che non è facile accettare, soprattutto per Tim, che non vuole affezionarsi a nessuno.

La trama è ricca di scene esplicite, più o meno rudi, ma anche di piccole premure e gesti di dolcezza. Ad affiancare i protagonisti ci sono parenti vari, amici ed ex, che movimentano la trama.

L’uso di sostanze stupefacenti è un substrato secondario e la storia, pur toccando temi delicati e a volte dolorosi, non trasmette sensazioni dolorose o di angoscia, rimane quindi una storia di svago, piacevole e ben tradotta, con taaanto sesso e la ricerca di una seconda possibilità, di un po’ di quella felicità che tutti si meritano.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 16 luglio 2019 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: