Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

REVIEW PARTY: RECENSIONE de “IN-MORAL” di Naike Ror – 31 Luglio 2019

Tre libri sopra il cielo partecipa con molto piacere al Review Party organizzato per l’esordio nella narrativa lgbtq di Naike Ror, acclamata autrice di romance. La nostra Beatrice è rimasta molto colpita da questa lettura, quindi non perdetevi questo libro e non dimenticatevi delle altre tappe del tour. Buona lettura!
TITOLO: In-moral
AUTORE: Naike Ror
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Contemporaneo
EBOOK: Si
PAGINE: 318
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
PREZZO: € 0,99 su Amazon (Disponibile su Ku)
DATA USCITA: 31 Luglio 2019
LINK PER L’ACQUISTO:In-Moral

TRAMA: 𝗧𝗲𝘀𝘁𝗮𝗿𝗱𝗶. 𝗖𝗼𝗺𝗯𝗮𝘁𝘁𝗶𝘃𝗶. 𝗢𝘀𝘁𝗶𝗻𝗮𝘁𝗶.

Matthew Carter, lo scout di cheerleaders e Kay Morgan, il vicepresidente dei Miami Dolphins, vivono esistenze agli antipodi, anche se ad accomunarli c’è la tenacia con cui si fanno la guerra.
Ma se dietro a ogni sgambetto ci fosse qualcosa di diverso rispetto alla morbosa competitività?
Se nascosto sotto l’ennesimo placcaggio ci fosse la rivalsa di sentimenti insabbiati?

𝗞𝗔𝗬
“Erano stati pensieri disonesti, depravati,𝗶𝗺𝗺𝗼𝗿𝗮𝗹𝗶?
Però me ne fregavo perché quella era la mia dannata orchestra, quello era il mio teatro e quella era la mia platea; se avessi voluto inserire un assolo di chitarra nel bel mezzo di una Turandot, giusto per scandalizzare e prendermi qualche soddisfazione personale, lo avrei fatto senza esitare.
E si fottesse l’etica sul posto di lavoro.”

𝗠𝗔𝗧𝗧𝗛𝗘𝗪
“Kay Morgan aveva toccato tasti senza mai avermi sfiorato, aveva rimesso nel mio stomaco almeno quattro farfalle sgraziate, ma svolazzanti.
Qualcosa di così diverso poteva essere così semplice?
Qualcosa di così inaspettato poteva essere così limpido?
Qualcosa di così 𝗶𝗺𝗺𝗼𝗿𝗮𝗹𝗲 poteva essere così giusto?”

IN-MORAL è uno 𝗦𝗧𝗔𝗡𝗗-𝗔𝗟𝗢𝗡𝗘 𝗔𝗨𝗧𝗢𝗖𝗢𝗡𝗖𝗟𝗨𝗦𝗜𝗩𝗢

 

Ho iniziato questo libro senza sapere cosa aspettarmi perché l’autrice è discretamente conosciuta per i suoi libri e le sue serie M/F e questo rappresentava il suo primo M/M; a causa di pessime esperienze in passato per questi cambi repentini di genere perciò ero veramente molto curiosa di scoprire che tipo di libro avesse scritto.

Con molta onestà posso dire che i miei timori non avevano ragione di esistere perché è stata una lettura davvero bella, intrigante, sensuale al punto giusto e con una dose di angst sufficiente a tenere alta l’attenzione ma non appesantendo il tutto con troppo dramma inutile, e con due protagonisti che amerete sin dalle prime pagine.

La storia in realtà non ha niente di così originale ma come per ogni cosa, è il modo in cui viene scritta a fare la differenza, come anche la caratterizzazione dei personaggi che, pur seguendo dinamiche classiche del romance, è una caratterizzazione vivida, dinamica, estremamente interessante, capace di catturare e mantenere l’attenzione senza scadere mai nella banalità.

La dinamica è ben conosciuta e utilizzata nel mondo del romance, con un protagonista ricco, stronzo (almeno apparentemente), potente ed estremamente pieno di sé, e l’altro non così ricco, non così potente ma con un carattere capace di tenere testa a chiunque.

Due personaggi agli antipodi in tutti i sensi con il potente e affascinante vice presidente dei Dolphins, Kay Morgan, uomo arrogante (ne siamo sicuri?) e ricco, dedito quasi esclusivamente al lavoro, gay dichiarato e con due genitori a dir poco eccentrici e stravaganti. La sua controparte è rappresentata dal responsabile scout delle cheerleader, Matthew Carter, una vera e propria mina vagante, un ragazzo burbero con una lingua tagliente e senza filtri, che si è sempre considerato etero pur non avendo mai provato una vera e propria attrazione per chicchessia, e che si trova a rimettere tutto in discussione quando le scaramucce con il suo capo diventano delle guerre di predominio, sguardi bollenti e dialoghi sprezzanti e assolutamente esilaranti che lo fanno finire dentro l’incantesimo di Kay.

Qualcosa di così diverso poteva essere così semplice? Qualcosa di così inaspettato poteva essere così limpido? Qualcosa di così immorale poteva essere così giusto?

Naike Ror, che ho avuto occasione di leggere per la prima volta, ha saputo creare una storia allo stesso tempo semplice ma assolutamente intrigante, ha costruito due protagonisti che sembrano spuntare direttamente fuori dal libro, facendoli interagire con dialoghi divertenti ma non banali, delle vere e proprie gare a chi riesce a spuntarla per primo, dei botta e risposta che sono sicura troverete imperdibili.

Nonostante questo libro sia uno spin-off di una serie, non ho trovato nessun problema a leggerlo senza aver letto gli altri libri perciò ve lo consiglio caldamente, è un libro che ho apprezzato moltissimo per la storia bella e dolce, per i personaggi caratterizzati in maniera brillante – anche quelli non protagonisti – e per la scrittura pulita e diretta.

 

4 commenti su “REVIEW PARTY: RECENSIONE de “IN-MORAL” di Naike Ror – 31 Luglio 2019

  1. CHIARA ROPOLO
    31 luglio 2019

    ho adorato i loro dialoghi, vere e proprie lotte!

    "Mi piace"

  2. Naike Ror
    31 luglio 2019

    Grazie mille!!!!!!! il vostro parere di esperte mi ha messo ansia, devo ammetterlo!!!! Grazie ancora

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 31 luglio 2019 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: