Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “INCANTO” – Serie Enlightenment #2- di Joanna Chambers – 17 Agosto 2019

TITOLO: Incanto
AUTORE: Joanna Chambers
TRADUZIONE: Claudia Milani
SERIE: Enlightenment #2
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Storico
E-BOOK:
PREZZO: € 4,99 su Amazon
PAGINE: 224
USCITA: 17 Agosto 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto
LINK PER L’ACQUISTO: Incanto (Enlightenment Vol. 2)

TRAMA: Due anni sono trascorsi da quando David Lauriston ha visto per l’ultima volta il nobile e cinico Murdo Balfour. L’occasione di un nuovo incontro giunge con la visita di re Giorgio IV nella capitale scozzese, per celebrare la quale Murdo viene inviato dal padre in rappresentanza dell’aristocratica famiglia.

In passato, la separazione tra i due uomini era stata amara e, da parte di Murdo, rancorosa. Il tempo sembra tuttavia aver ammorbidito il risentimento del gentiluomo, al punto da fargli chiedere a David di godersi la rispettiva compagnia durante il suo soggiorno. Nonostante le iniziali riserve, quest’ultimo non riesce a fare finta di niente e in breve si trova alla porta, e tra le braccia, del precedente amante.

Ma altri personaggi del suo passato convergono in città e, mentre la pompa magna della visita reale si dispiega intorno a loro, David è trascinato in una catena di eventi che minacciano di distruggere ogni cosa: dalla sua carriera, alla sua serenità, al fragile legame che, nonostante tutto, sta nascendo tra lui e Murdo.

 

Non è facile per un seguito eguagliare l’esordio, ma – per quanto mi riguarda – Incanto merita il punteggio pieno!

Il secondo libro di questa serie riparte due anni dopo la conclusione burrascosa del primo volume e si sviluppa nell’arco di un mese – un mese ricco d’avvenimenti.

Per fare il punto della situazione, dobbiamo ricordare che David e Murdo si erano lasciati in malo modo, litigando sulle rispettive convinzioni inconciliabili, e il loro ultimo bacio aveva il sapore di un addio definitivo.

Dopo due anni senza mai contatti, Murdo fa ritorno a Edimburgo come rappresentante della sua nobile famiglia, per la prima visita del re alla città.

Un incontro casuale lo fa imbattere in David e la passione fra loro si ravviva in fretta, mentre il tempo lontano è servito a quietare gli animi infervorati da un lato e a creare nostalgia dall’altro. Ritroviamo gli stessi protagonisti conosciuti nel primo con le loro peculiarità, ma in qualche modo sono cresciuti e maturati, sono scesi a più miti consigli. Anche se frequentarsi nuovamente porterà a riaprire vecchie ferite, i due cedono alla passione, regalandoci piacevoli momenti intimi e attimi di tenerezza, perché non è solo bramosia dell’altro, ma un sentimento dolce che in questo volume sta bocciando sempre più.

Rispetto al primo, dove gli intrighi e le investigazioni avevano parecchio spazio, questo è un volume più pregno di sentimenti e di legami – amorosi, familiari e amicali – anche se non mancano imprevisti e un bel pezzetto da batticuore. Anche la parte politica e di lotta sociale ha il suo spazio ed è il substrato di molte azioni e convinzioni ma, ripeto, mi è parsa secondaria rispetto ai sentimenti.

Ho amato il cammino di David, la maturazione che ci viene presentata e il fatto che stia finalmente capendo come trovare un equilibrio con se stesso, con la sua omosessualità e con ciò che prova per Murdo.

Murdo, dal canto suo, è meno machiavellico e più umano, più sensibile e coinvolto emotivamente.

Abbiamo qui modo di conoscere meglio il passato di entrambi, soprattutto del nobiluomo, con piccoli frammenti di ricordi che arricchiscono il quadro della loro caratterizzazione.

Nella storia ritroviamo alcuni personaggi che abbiamo già conosciuto, come il mentore di David e la sua famiglia, e vecchi amici che fanno ritorno; ma troviamo anche personaggi nuovi, primo fra tutti il monarca, che ha a che fare con i nostri eroi, e il capitano Sinclair, che avrà un volume tutto suo più avanti.

La trama è ben congeniata, il ritmo narrativo mi ha così coinvolta che l’ho divorato in un giorno solo e la resa italiana è davvero ben fatta.

Mentre spero che il volume che chiude la trilogia arrivi presto anche da noi, non mi resta che consigliare questo a tutti quelli che hanno letto il primo volume, a chi ama gli mm storici e, semplicemente, se cercate un’ottima storia.

 

 

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 16 agosto 2019 da in Recensione in anteprima, Romance, Storico con tag , , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: