Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “IL PESO DEL SILENZIO” – Serie Costi di riparazione #3 – di A.M. Arthur – 23 Marzo 2019

TITOLO: Il peso del silenzio
TITOLO ORIGINALE:  Weight of silence
AUTORE: A.M. Arthur
TRADUZIONE: Amneris Di Cesare
CASA EDITRICE: Amarganta Editore
SERIE: Costi di riparazione #3
GENERE: Contemporaneo 
EBOOK: Si
PAGINE: 194
PREZZO: € 3,00 su Amazon
DATA USCITA: 23 Marzo 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto
LINK PER L’ACQUISTO: Il Peso del Silenzio

TRAMA: Gavin Perez sa di essere una sorta di cliché. Ѐ povero, gay dichiarato, ha un lavoro senza sbocchi, vive in un camper con la madre, cameriera al Dixie’s Cup, il padre – o per meglio dire, il donatore di sperma –  è un uomo violento e un genitore assente. Quando Jace Ramsey, un giovanissimo di buona famiglia, accetta il suo invito a uscire, Gavin stenta a crederci e suppone che Jace voglia solo farsi perdonare per avergli rovesciato addosso una scodella di mostarda. La sintonia si incrina quando Jace, tornato al college, smette di rispondere alle sue telefonate ma Gavin reagisce pensando che, dopotutto, la vita continua. Tornato di nuovo a casa, Jace vuole solo dormire per tutte le vacanze natalizie. Non sa come confessare alla famiglia di essere gay, men che meno di aver intenzione di abbandonare il college. Non ha voglia, inoltre,  di uscire e socializzare. La disponibilità da parte di Gavin a perdonarlo per il suo silenzio, tuttavia, li fa tornare insieme. Gavin non si sente all’altezza di Jace, ma non riesce a stargli lontano. Jace, invece, impara a fidarsi di Gavin al punto di potergli persino regalare il cuore se non fosse per il peso di un segreto devastante che teme potrebbe distruggere e tutti coloro che ama.

 

Il peso del silenzio è il terzo capitolo di questa serie e ci riporta nella piccola cittadina di Stratton, regalandoci uno young adult con protagoniste le tormentate vicende di Gavin e Jace, che si sono rivelate una lettura interessante e coinvolgente, con la giusta dose di angst mescolato a dolcezza.

E’ stato piacevole ritrovare anche parecchi personaggi conosciuti e citati in precedenza, che hanno piccole particine che arricchiscono la storia.

Gavin si è rivelato presto il mio personaggio preferito, perché ha un animo generoso e nobile, una gentilezza che commuove e una bontà d’animo rara. La sua vita è sempre stata in salita fin dall’infanzia, a causa della povertà della sua famiglia, delle sue origini ‘meticce’, di un padre assente – ma ancor prima violento e pericoloso. Gavin ha sempre dovuto combattere contro un’iperattività mai davvero curata, che lui ha imparato a contenere e indirizzare, col tempo e varie strategie, crescendo. Il suo essere gay dichiarato non lo ha mai aiutato a farsi benvolere ed è vittima di ingiuste critiche e di apparenze che lo dipingono come un tipo poco raccomandabile.

Gavin ha però dalla sua una mamma che lo ama così com’è – una donna dal cuore grande -, e ha un lavoro che, tutto sommato, lo soddisfa. Gav ha imparato a venire a patti con se stesso e coi suoi limiti ed è sereno.

Jace, l’altro nostro protagonista, è poco più che maggiorenne e vive in una famiglia ‘bene’ della cittadina, in un quartiere borghese, e i soldi non gli mancano, così come l’affetto dei genitori e delle sorelle.

Jace in apparenza è senza problemi, ma in realtà nasconde dei segreti che lo stanno logorando dentro e pesano sul suo animo giorno dopo giorno, in un fardello che si sta facendo insostenibile.

Quando un piccolo incidente lo fa scontrare con Gavin durante la festa del Ringraziamento, il suo essere un gay non dichiarato si scontra con l’attrazione che prova per il ragazzo che è un po’ più grande di lui e che sicuramente è molto più esperto sul lato esplicito della sua sessualità.

Durante la pausa natalizia, Gavin e Jace iniziano a frequentarsi, riaccendendo quella prima scintilla del Ringraziamento, ma Gavin capisce che Jace nasconde dei problemi… e si arma di santa pazienza per aiutarlo, perché ci tiene davvero a lui. Ma è Jace che deve venire a patti con tante cose e confessare segreti dolorosi e scomodi: per tornare a vivere, deve fare pace con molte cose, prima di tutto con se stesso.

La Arthur ci ha già abituato a storie tormentate in questa serie e questo libro non fa eccezione. La trama tocca diversi temi delicati e scomodi, ma sono perlopiù citati e non vissuti in diretta. Jace deve davvero toccare il fondo prima di risalire e il suo percorso interiore è doloroso perché ci sono tanti livelli sovrapposti da riordinare e casini da sistemare e, non da ultimo, questo ragazzo deve capire cosa vuole fare della sua vita, quale sia il suo posto nel mondo e i suoi sogni per il futuro.

Anche se compie degli sbagli, Jace li fa in buona fede e, a suo modo, ho apprezzato il suo spirito di sacrificio e la lealtà verso chi ama. Ha una famiglia che lo adora e lo supporta, ma la sua fortuna più grande è avere incontrato un uomo pronto a sostenerlo, a pazientare per lui e con lui, un uomo dal cuore grande come Gavin.

La trama ha un substrato di sofferenza dovuto ai patimenti spirituali di Jace, e come ho detto sopra tocca temi delicati, ma non è troppo drammatica o disturbante; è soprattutto ricca di dolcezza, di accettazione di piccole premure e affetto di molti personaggi, non solo fra i protagonisti, che ci regalano anche scene sensuali esplicite e hot, ma sempre intrise di tenerezza e piccoli gesti di amore.

Ne consiglio la lettura per continuità e se amante gli young adult.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: