Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “AMA OGNI PARTE DI ME” di Nicky James – 2 Settembre 2019

 

TITOLO: Ama ogni parte di me
TITOLO ORIGINALE: Love me whole
AUTORE: Nicky James
CASA EDITRICE: Quixote Edizioni
TRADUZIONE: Elena Turi
COVER ARTIST: PF Graphic Design
GENERE: Contemporaneo
PAGINE: 482
E-BOOK:
PREZZO: € 4,99 su Amazon
USCITA: 2 Settembre 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto
LINK PER L’ACQUISTO: Ama ogni parte di me

TRAMA: Il ventottenne Oryn Patterson non è come tutti gli altri. Essere introverso ed estremamente timido è solo parte del problema, poiché è affetto da disturbo dissociativo dell’identità. A un occhio esterno, può sembrare una persona normale, ma passando cinque minuti con lui, tutti i problemi con cui lotta ogni giorno iniziano a venire a galla.

Oryn condivide la sua vita e la sua mente con cinque alter ego, tutti molto diversi tra loro. Reed è un atleta dall’indole protettiva ed è decisamente etero. Cohen è un ragazzino di diciannove anni, gay ed esuberante, che adora socializzare. Cove è un vero incubo, ha atteggiamenti autodistruttivi ed è tormentato dal proprio passato. Theo è un uomo asessuale e poco emotivo, e il suo obiettivo principale è mantenere l’ordine. Rain, infine, è un bambino di cinque anni che pensa solo a Batman.

Vaughn Sinclair è giunto a un punto morto nella sua vita. Quando il suo lavoro non gli dà più lo stesso brivido di una volta, decide che è tempo di sconvolgere la sua stagnante, noiosa routine. Non sa che l’uomo che incontrerà, grazie alla sua improvvisa decisione di tornare al college, è tutto fuorché ordinario.

Il cuore di Vaughn sconfigge la logica e lui si ritrova a innamorarsi di questo strano nuovo amico. Ma come si fa ad amare qualcuno che non è sempre se stesso? Non sarà semplice, ma Vaughn è determinato a provarci.

 

Quando ho scelto di leggere questa storia è stata la curiosità a muovermi, perché la trama si presentava interessante, con un tema diverso dal solito; e poi, lo ammetto, volevo capire come sarebbe stata la sfida di gestire tutti questi personaggi insieme, con i loro avvicendamenti, perché sembrava un racconto parecchio affollato dalle premesse.

Be’, il punto è che non ero pronta alla delicatezza di quest’opera d’arte né a come ha saputo catturarmi il cuore. È merito è senz’altro della bravura dell’autrice e dell’ottima resa italiana, che insieme hanno saputo rendere un testo potenzialmente complicato una lettura semplice da leggere in ogni parte, scorrevole, coinvolgente e toccante a suo modo.

Vaughn, il nostro primo protagonista, è nella metà dei trent’anni, con un lavoro che lo annoia e il bisogno di nuove sfide, motivo per cui si iscrive a un corso serale all’università. Non ha un compagno stabile, ma non sente il sesso come un’esigenza costante: Vaughn cerca un’affinità con un partner che non ha ancora trovato e finora i suoi uomini volevano troppa fisicità e poca armonia. Ha un animo buono, generoso e sensibile, una delicatezza e una pazienza che sono il filo conduttore di tutta la storia. Quando incontra Oryn, rimane ferito e indignato dal fatto che il ragazzo sia abitualmente criticato e deriso come quello pazzo, o quantomeno strambo. È questa la molla che lo spinge a farne la conoscenza, a rompere il guscio di solitudine dietro cui Oryn vive da sempre.

Scopriamo così che questo giovane uomo soffre di DDI, disturbo dissociativo dell’identità, che gli è stato causato da un gigantesco trauma infantile e che lo ha portato, per difesa, a costruire un ‘sistema’ nella sua mente dove coabitano altre cinque identità diverse oltre a lui, ognuna con un proprio carattere e rappresentazione fisica, inclinazione sessuale, età, gusti, lavoro, parlata e atteggiamenti differenti. La coabitazione non è affatto semplice e quando uno di loro prende il sopravvento per proteggerlo, Oryn perde cognizione del tempo e dello spazio.

Oryn vive in un costante stato di ansia e paura, perché non sa cosa potrebbe scatenare una crisi in lui e anche le cose più banali potrebbero essere potenzialmente un grilletto pronto a sparare.

Vaughn, che è la voce narrante, ci racconta il difficile cammino per aiutarlo, con piccoli, infinitesimali passi avanti e tante retromarce. Attraverso le sue emozioni, proviamo il dolore che sente, lo strazio che prova per la triste condizione di Oryn, che è solo al mondo, senza amici né lavoro, perché non saprebbe gestirlo. Possiamo però anche godere di tante piccole conquiste che diventano immense gioie, della riscoperta di cose che spesso si danno per scontate, della purezza di un amore vero, della pazienza che conduce alla soddisfazione più alta.

Il rapporto di Vaughn con tutti gli alter ego di Oryn è tutt’altro che semplice, ma per aiutare davvero il ragazzo di cui è diventato amico – e che poi ha capito di amare – deve imparare a legare con ognuno di loro in modo particolare, accettando quella combinazione così unica.

Il cammino verso la fiducia fra loro è coinvolgente, toccante, appassionante. Anche se è una storia che tocca temi difficili e a dir poco dolorosi (l’autrice lo chiarisce nella premessa), credo che sia una lettura che tutti dovrebbero fare, perché è arricchente. È un libro che ti lascia qualcosa dentro.

Non mi resta che consigliarvelo: è una piccola perla.

 

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 settembre 2019 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: