Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “VOLPE” di Suki Fleet – 27 Settembre 2019

TITOLO: Volpe
TITOLO ORIGINALE: Foxes
AUTORE: Suki Fleet
TRADUZIONE: Cristina Massaccesi YA
CASA EDITRICE: Self publishing
GENERE: Contemporaneo
DATA USCITA: 27 Settembre 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
LINK PER L’ACQUISTO: Volpe (Italian Edition)

TRAMA: Quando il corpo di Dashiel viene ritrovato abbandonato in un campo nell’est di Londra, il suo migliore amico Danny comincia a cercare il suo assassino. Ma per Danny è difficile interagire con le persone e ha bisogno di mantenere il suo mondo piccolo per riuscire a sopravvivere. Di giorno vive in una piscina abbandonata e ripara apparecchi elettronici che scambia con quello che gli serve. Ma di notte, da solo, va a caccia di squali, alla ricerca temeraria di quegli uomini pericolosi che predano sui più vulnerabili…

Un incontro casuale con un ragazzo americano che si prostituisce per strada getta nel caos la sua esistenza solitaria. Micky è pieno di problemi e fragile e Danny sente un bisogno disperato di proteggerlo, anche se non sa esattamente da cosa. Quando Danny scopre di più sulla vita di Micky, capisce che quello da cui Micky deve essere salvato è l’unica cosa che Danny non sa come combattere.

Per salvare Micky, Danny deve rischiare di allargare il suo mondo e affrontare qualcosa che lo spaventa più di qualunque squalo: credere di poter essere accettato per chi è davvero. Questo, ovviamente, se lui e Micky non verranno prima separati da un inverno gelido passato per strada, da un dottore sadico e da quattromila chilometri di distanza.

 

Quando ho scelto di leggere questa storia, immaginavo che non sarebbe stata una lettura fatta come passatempo, e difatti è stato così, ma non ero pronta a farmi coinvolgere tanto.

Danny, il nostro protagonista, è un ragazzo che vive per la strada, in una Londra incurante, fredda, cinica e ben lontana dai locali alla moda, dalle luci sfavillanti a cui siamo generalmente abituati negli altri libri m/m.

Non si prostituisce per sopravvivere, come invece fanno quasi tutti i suoi amici, ma si arrabatta aggiustando piccole cose e facendo lavoretti qua e là. Danny si lascia chiamare Loki, perché il suo viso sfigurato e il comportamento riservato lo fanno sembrare come un cattivo tenebroso, anche se lui dice che forse è solo incompreso. Danny è un’anima complicata, con un’infanzia difficile alle spalle e una lunga storia di abbandoni. Non sa gestire il contatto fisico perché non ne ha mai avuto, ha difficoltà a parlare con gli altri e soffre probabilmente di qualche disordine mentale, ma Danny è anche un giovane gentile, generoso, dall’animo limpido ed è tutt’altro che sprovveduto. Il suo cuore grande lo rende alla stregua di un supereroe, perché salvare gli altri e farli stare bene è la sua missione di vita, non importa se per farlo ci rimette del suo.

Danny ha dei conoscenti, una rete di amici che vivono ai margini della società come lui e che quindi si aiutano a vicenda, ma il suo migliore amico e mentore è il marchettaro Dashiel, morto tragicamente poco prima che inizi il libro. Danny sta superando il lutto e, al contempo, cerca di stanare lo squalo che ha ucciso il suo amico. Danny è convinto che i clienti pericolosi delle prostitute siano tutti squali, e nelle sue ronde raccoglie dati, luoghi, descrizioni, per cercare di salvare gli altri ragazzi disperati da clienti-squalo pericolosi, perché non facciano la stessa fine di Dash.

Lungo la trama, Danny aiuta chi è nel bisogno ed è aiutato da anime gentili e generose, ma quando incontra Micky, un ragazzo a malapena maggiorenne, ne rimane folgorato. Micky ha una bellezza diafana, quasi femminile, una fragilità eterea e un’aura che conquista Danny, che se ne innamora alla follia, pur convinto di non meritare niente, men che meno di essere ricambiato.

Eppure Micky scava oltre le barriere che Danny usa per proteggersi e i due creano un legame fortissimo, di amicizia e affetto, e poi qualcosa di più.

La trama è un lungo viaggio fra strade e pensieri in cui Danny è la voce narrante, abbiamo modo di conoscere pian piano il suo passato e quello di Micky.

Il titolo “Volpe” è un concetto ricorrente, sia metaforico che reale, perché delle piccole volpi fanno delle comparsate e i personaggi stessi si comportano come questi animali schivi ma furbi.

Mentre la caccia al colpevole della morte di Dash è il motore della trama, la storia racconta la difficile e dolorosa vita dei giovani che vivono per strada, vendendo l’unica cosa che gli rimane: il corpo e la dignità. È un’esistenza fatta di stenti, di rinunce e pericoli, di disperazione e speranza. Di traguardi rosicchiati giorno dopo giorno.

Come dicevo all’inizio, non è un libro che lascia indifferenti, perché il freddo, la fame, la disperazione sono tangibili, descritti con realismo e senza falsi pietismi. Ma questa è anche una storia che parla di rinascita, di amore, di solidarietà, di riscatto. Come un piccolo fiore che spunta nel cemento, ognuno di quei ragazzi lotta per sopravvivere e crescere con testardo eroismo.

Se cercate una storia leggera, forse non fa per voi. Ma se cercate una storia che vi stringa il cuore e che poi ve lo allarghi, lasciatevi catturare dall’amore di Danny e Micky e dal loro lieto fine.

 

2 commenti su “RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “VOLPE” di Suki Fleet – 27 Settembre 2019

  1. Maria
    12 ottobre 2019

    Le lacrime sempre pronte a scorrere hanno accompagnato questa lettura non facile, sempre in attesa di qualcosa di terribile potesse accadere. Il lieto fine è stato un sospiro di sollievo dopo tanto dolore. Lettura che ti prende così tanto, che ti sembra di essere presente nella storia sentendo su di te la disperazione e le senzazioni vissute dai protagonisti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24 settembre 2019 da in Contemporaneo, Recensione in anteprima, Young adult con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: