Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “TASTE OF LIGHT” – Serie The Sensory game #2 – F.N. Fiorescato – 3 Ottobre 2019

TITOLO: Taste of light
AUTORE: F.N Fiorescato
CASA EDITRICE: Quixote Edizioni
GENERE: Fantasy
SERIE: The Sensory Game #2
EBOOK: Si
PREZZO: € 2,99 nei maggiori store e sito Editore
PAGINE: 145
DATA USCITA: 3 Ottobre 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto

TRAMA: Cosa succede dopo il “vissero per sempre felici e contenti”? Blake e Logan hanno ottenuto il sospirato lieto fine, ma il Bene e il Male hanno in serbo per loro una missione particolare.

La Morte deve vegliare su un’anima, sopravvissuta alle terribili acque dell’Adhara. Logan, divenuto il dio dei sogni, deve riportare in cielo un angelo caduto.

I compiti assegnati si rivelano più difficili del previsto. Tutti i miti e le leggende che Logan conosceva sono sbagliati e riportare un angelo sulla retta via sembra essere un’impresa troppo ardua per lui.

Blake, del tutto contrario a far avvicinare Logan all’angelo, dovrà fare i conti con qualcuno che potrebbe rivelare la sua forza e usarla nella maniera sbagliata.

Per quale motivo El e Lou hanno chiesto ai due amanti di occuparsi di questa missione? Quali sono i veri intenti del Bene e del Male?

 

Dopo aver adorato Scent of Darkness, primo volume della serie, ero davvero curiosa di scoprire cosa le autrici avessero in serbo per noi.

Questo intermezzo inizia con un piccolo prologo nel momento in cui Blake compie l’inimmaginabile, quello che mai avrebbe dovuto fare: con un gesto estremo per salvare il proprio amato mette in pericolo le anime che stavano percorrendo in quell’istante il fiume Adhara ed è solo l’intervento delle due divinità suoi “capi” a impedire la catastrofe. Questo scorcio ci mostra questi due personaggi così particolari, così ben umanizzati da farci dimenticare la portata del loro potere.

“Elyon e Lou, le entità immortali che avevano dato vita a tutte le razze. […] Il Bene e il Male nella loro forma più pura. Così diversi da sembrare agli antipodi, ma così simili da essere l’uno il proseguimento dell’altro.”

Con la fine del prologo veniamo proiettati a 8 anni dopo, Blake e Logan sono una coppia solida pur nel particolare modo in cui vivono e “lavorano”. Blake continua nel suo compito imperituro di traghettare le anime mentre Logan, divenuto Oneiros, dio dei sogni, accompagna e assiste gli umani nei loro sogni, spesso manipolandoli in maniera positiva come per esempio con la propria famiglia, per cercare di far sentire la propria presenza e aiutarli a soffrire meno per la sua mancanza.

“Non era la prima volta che si intrufolava nei loro sogni per parlare con loro, per dirgli che stava bene e che era immensamente felice. […] Sotto molti aspetti, il fatto di essere il dio dei sogni era confortante, in termini puramente egoistici. Lui poteva creare mondi meravigliosi per le altre persone e stare con l’uomo che amava per l’eternità. […] Lui ricordava ogni singola vita trascorsa ad amare in maniera incondizionata Blake Yama, la Morte.”

Quello che sono chiamati ad affrontare Blake e Logan rappresenta una diretta conseguenza delle azioni imprudenti proprio di Blake che da otto anni sta tenendo d’occhio una delle piccole anime corrotte cadute per sbaglio nel fiume Adhara. Questo, insieme al compito di Logan di riportare in cielo un angelo caduto, L’Angelo per eccellenza, il Primo Assassino mai conosciuto, Kain, che si è fin troppo ambientato nel mondo umano e rischia l’esilio eterno, sono una vera e propria sfida, una a cui Blake e Logan non sono sicuri di poter ottemperare.

Una novella di passaggio, non molto lunga ma allo stesso tempo molto ben strutturata e complessa, che riprendendo i personaggi del libro precedente fa un passo avanti nella storia e negli eventi, passati, presenti e futuri, introducendo altri due personaggi chiave, l’angelo caduto Kain e il piccolo Storm, dandoci un assaggio di quello che verrà affrontato successivamente.

Il duo Fiorescato, secondo la mia opinione, con questa serie sta dando il meglio di sé, con una storia originale, intrigante, scritta in maniera semplice ma allo stesso tempo accattivante, con un’ambientazione misteriosa, eterea, che rende benissimo il clima di indefinitezza, di ultraterreno.

Se non avete letto il primo libro, il mio consiglio è di leggerlo assolutamente prima di questo perché altrimenti risulterà un po’ difficile capire le dinamiche della storia e dei personaggi ma ve li consiglio caldamente entrambi, soprattutto se amate il genere fantasy.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: