Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “CLAY” – Undercover #3 – di T.A. McKay – 21 Ottobre 2019

TITOLO: Clay
TITOLO ORIGINALE: Clay
AUTORE: T.A. McKay
TRADUZIONE: Alex Krebs
SERIE: Undercover #3
CASA EDITRICE: Quixote Edizioni
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PAGINE: 427
PREZZO: € 4,10 nei maggiori store e sito Editore
USCITA: 21 Ottobre 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
LINK PER L’ACQUISTO: Clay (Undercover Vol. 3)

WARNING: Clay Wilson è nato per proteggere, e di quell’istinto ne ha fatto un lavoro. Sa leggere la gente meglio di chiunque e, con il corpo da soldato, tutti pensano che sia più che capace di badare a loro. La brava gente va da lui per farsi aiutare e i cattivi fuggono spaventati. Nessuno è coraggioso abbastanza da tenergli testa… tranne Sam.          

Samuel Leighton è uno degli esperti informatici più ricercati del paese. È un fantasma che porta a termine il proprio lavoro, non importa quanto difficile sembri. Quando uno dei suoi pochi amici ha bisogno di una mano, lui non ci pensa due volte, ma non si aspetta di ritrovarsi coinvolto in un piano per far del male ad altre persone. Ora sta combattendo una sfida d’astuzia con una voce anonima attraverso il telefono e quella voce gli fa battere forte il cuore.

Quando si incontrano, capiscono che l’avversione reciproca nasconde qualcosa di più, qualcosa che Clay non è disposto ad ammettere. È una parte di sé che ha nascosto per tutta la vita, e non è sicuro di poterla mai mostrare.

Puoi davvero vivere una vita intera nascondendo la metà di te?

Clay e Sam li abbiamo conosciuti nel libro precedente, mentre davano manforte ai rispettivi amici Niko e Grant a uscire dalla pessima situazione in cui si trovavano, e già in quel poco spazio che avevano avuto sono riusciti ad attiare l’attenzione. In questo libro le nostre curiosità saranno decisamente e ampiamente soddisfatte.

Clay è un investigatore privato molto leale e disponibile verso i pochi amici che ha, ma disincantato dalla vita e dai rapporti d’amore sia a causa del lavoro che svolge ma soprattutto a causa della sua famiglia, disfunzionale e disastrata. Questo però non gli impedisce di invidiare quegli amici che hanno trovato delle persone che li amano, facendogli intravedere un lato dell’amore che lui non aveva considerato.

Sam invece è un informatico molto ricercato, in ogni senso direi, sia per la bravura che per qualche lavoro non proprio pulito svolto in passato, le cui conseguenze ora lo inseguono e lo costringono a nascondersi da tutto e tutti. Come molte persone dotate è anche un po’ arrogante e scorbutico, ma quando uno dei suoi pochi amici, se non l’unico, gli chiede aiuto non esita un attimo a fare le sue magie informatiche, aprendo però così la strada a una serie di eventi che lo portano a conoscere Clay.

Come dicevo avremo modo di conoscere molto bene i nostri protagonisti attraverso la narrazione in prima persona e ai capitoli alternati tra Clay e Sam; scopriremo così le loro prime interazioni, inizialmente al telefono, fino al loro primo incontro decisamente non usuale. Ci accompagneranno mentre si accorgono che qualcosa sta succedendo tra loro ma anche che ci sono delle situazioni in sospeso da parte di Sam con il suo passato lavorativo, e di Clay con quella parte di se stesso che ha sempre zittito ma che è rimasta in un angolino della sua mente a pungolarlo fino a quando non sarà più in grado di ignorarla.

Ho apprezzato che la storia si sia aperta con un ricordo di come Clay e Niko si siano conosciuti e poi diventati amici, come Sam e Grant abbiano iniziato il loro sodalizio lavorativo fino a come, tramite i rispettivi amici, abbiano iniziato il loro percorso personale, senza affrettare le cose ma gradualmente.

I personaggi sono ben delineati e approfonditi, sia nel presente che nel passato, appena un po’ troppo semplice la soluzione della parte suspense, ma questo è dovuto solamente al mio gusto personale. La storia d’amore risalta grazie anche alla calda passione che l’accompagna, ma mi è piaciuto soprattutto al percorso di Clay, quel prendere coscienza e quell’accettare la parte nascosta di se stesso, di essere degno di essere amato e felice, di meritarsi di vivere con la persona che ama.

Un libro da leggere per concludere sì la serie, ma anche perché la storia di Clay e Sam merita di essere conosciuta, perché sono due uomini feriti che hanno perso quasi del tutto la fiducia nel prossimo, ma che vedono l’uno nell’altro la possibilità di essere felici e amati se avranno il coraggio di rischiare il loro cuore.

 

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 ottobre 2019 da in Contemporaneo, Recensione in anteprima, Romance con tag , , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: