Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “OGNI ONDA TRA ME E TE” – Serie Ardua Virtus Sport #1 – di Olivia Lomon – 18 Ottobre 2019

TITOLO: Ogni onda fra me e te
AUTORE: Olivia Lomon
CASA EDITRICE: Self Publishing
SERIE: Ardua Virtus Sport #1
GENERE: Contemporaneo
EBOOK: Si
PREZZO: 2,99 su Amazon
PAGINE: 357
DATA USCITA: Ottobre 2019
LIVELLO DI SENSUALITA’: Basso
LINK PER L’ACQUISTO: Ogni Onda fra Me e Te: Autoconclusivo – Serie Ardua Virtus Sport – Vol. 1 (- Ardua Virtus Sport – Vol. 1)
 

TRAMA: A venticinque anni, pieno di amici e di belle ragazze, con un corpo divino e una carriera letteralmente sulla cresta dell’onda, credevo di essere arrivato. Di avere tutto. Mi mancava giusto la soddisfazione di vincere un Mondiale e partecipare a un’Olimpiade, ma per il resto ero assolutamente a posto e soddisfatto. O almeno lo credevo.

Credevo anche che quello schifoso stage con i gemelli Thorvalds non avrebbe fatto alcun bene né a me né alla mia squadra: dopotutto, in quel periodo stavamo facendo faville in acqua e non avevamo affatto bisogno di un mese e mezzo in Oregon, sotto le grinfie di due ex campioni del nostro sport, ritirati dalle competizioni da così tanto tempo che probabilmente non si ricordavano nemmeno più che cosa volesse dire nuotare sei chilometri in mare aperto.
O almeno lo pensavo.

Pensavo anche di aver previsto impeccabilmente il mio futuro: una mandria di belle ragazze, un’auto nuova… anche due… poi una serie ininterrotta di podi e infine una medaglia davvero importante, una di quelle con i cinque cerchi stampati sopra.
Lui non faceva parte dei miei piani. E forse nemmeno io facevo parte dei suoi.
Eppure siamo qui: io e lui, quindici anni di differenza e due caratteri che stanno davvero male insieme.
Molto male. Malissimo.

Però, quando Lennart Thorvalds mi ha mostrato la via verso un mondo nuovo, rifiutare quell’invito è diventato infinitamente più difficile che raggiungere quella medaglia che volevo tanto. Forse non so più che cosa voglio. Forse non lo sa nemmeno lui. Forse la sua vita è troppo incasinata e forse le regole del mio club di nuoto sono troppo severe… forse il problema è suo fratello Gunnar, o forse la mia amica Agata. Oppure il problema siamo noi due.
Il problema è che lui è gay dichiarato e io etero convinto. Ma io mi sono innamorato di lui… e lui non è altrettanto convinto di volersi innamorare di me.

 

Ogni onda fra me e te è stato il primo libro che ho avuto occasione di leggere di questa autrice, già da un po’ di tempo nel panorama del self-publishing.

Una storia ambientata nel mondo del nuoto, una lettura che oltre ai due protagonisti principali, ha al suo interno anche altri personaggi che ruotano intorno ai protagonisti con le loro storie personali, i piccoli drammi, pensieri e preoccupazioni varie.

Oliver, venticinquenne nuotatore di belle speranze, gareggia insieme a una squadra che vista in maniera un po’ più approfondita, sembra essere stata messa insieme a occhi chiusi, un po’ per caso, e che sembra rimanere attaccata più per la forza di volontà che per una reale bravura degli atleti. Luca, Ben e Pippo sono i ragazzi/nuotatori che formano la squadra di nuoto in acque libere dell’Ardua Virtus Sport, nella città di Bologna, una squadra che, tutto sommato, sembra avere una qualche chance di salire di livello, grazie soprattutto al capitano Luca, e per questo i quattro, insieme al loro eccentrico coach, vengono spediti in Oregon, negli Stati Uniti, per uno stage formativo di sei settimane presso i gemelli Thorvalds, ex campioni olimpici di nuoto in acque libere che si sono ormai ritirati da una decina di anni ma che rimangono nell’immaginario collettivo i campioni per eccellenza.

Qui la squadra si scontra con i fratelli, due uomini di più di quarant’anni che non sono più gli sportivi che erano, non sono più nemmeno all’apice della forma fisica e insegnare qualcosa a una squadra di venticinquenni attivi e soprattutto in forma non sembra per niente facile.

Gunnar e Lennart inoltre, i due ex campioni, sono molto diversi e con due caratteri che provocano scontri e litigi che sono all’ordine del giorno; Gunnar è ormai un ex campione sulla scia del tramonto, non ha più il fisico, non ha mai avuto il carattere, e ora più che mai sembra solo una brutta copia del suo se stesso di dieci anni prima. Lennart al contrario è sempre il più rigido, quello che tra i due è rimasto più fedele a se stesso, che ha rapporti sporadici con quel fratello che da una parte ha sempre detestato per quel suo essere sempre fuori le righe ma che in effetti lo ha sempre difeso. Un rapporto, il loro, fatto di battibecchi e ripicche, di recriminazioni, ma sempre sulla scia dell’affetto fraterno.

Oliver, in questo stage, oltre a imparare che nuotare in acque libere è tutta un’altra cosa rispetto alla piscina, impara che i sentimenti non guardano in faccia al sesso delle persone e scopre che, pur essendo sempre stato attratto dalle ragazze, prova dei sentimenti forti, anche se contrastanti, per Lennart, un uomo di quindici anni più grande che non ha mai nascosto la propria omosessualità ma che non si fida di un ragazzo volubile come Oliver.

Una lettura che personalmente ho trovato carina e godibile ma che in alcuni punti risulta un po’ ripetitiva e, nonostante la lunghezza, poco approfondita.

Il personaggio di Oliver in particolare è stato caratterizzato inizialmente con un ragazzo molto superficiale, arrogante, convinto di avere il mondo ai propri piedi, un ragazzo da una botta e via che non si cura dei sentimenti altrui e ho trovato leggermente affrettato il suo virare verso un atteggiamento accomodante, proprio in virtù della lunghezza della storia.

Quello che però mi ha fatto storcere il naso è stata la forma, non del tutto da rivedere ma che comunque ha delle mancanze come per esempio la punteggiatura, in alcuni casi completamente assente.

Complessivamente quindi una lettura carina e leggera, con qualche pecca a livello formale ma che si fa leggere.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 ottobre 2019 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: