Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “ENEMY FIRE” – Serie Through the Flames #6 – di F.N. Fiorescato – 15 Aprile 2020

TITOLO: Enemy Fire
AUTORE: F.N Fiorescato
CASA EDITRICE: Self publishing
GENERE: Contemporaneo
SERIE: Through the flames #6
EBOOK: Si
PREZZO: € 2,99 su Amazon
PAGINE: 300
DATA USCITA: 15 Aprile 2020
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto
LINK PER L’ACQUISTO:   Enemy Fire

TRAMA: Robin Sinclair ha un solo obiettivo: trovare l’assassino di suo padre. I metodi legali, però, non sono abbastanza e, si sa, l’esercito tende a nascondere le informazioni sulle morti sospette dei soldati stanziati in zone di guerra. Eppure Robin sa che il proiettile che ha ucciso il padre proviene da fuoco amico, durante quell’attentato qualcuno ha approfittato della confusione per uccidere Clive Sinclair. Lui farà di tutto per scoprire chi è stato e poi… lo consegnerà alla giustizia o lo ucciderà con le sue mani?C.J. Parker sogna il giorno in cui ha perso l’uomo che ha sempre considerato un padre. Clive era il suo capitano, ma anche un amico fidato, un confidente, qualcuno a cui appoggiarsi durante le missioni. C.J. sogna il giorno in cui ha perso la gamba, quando la sua carriera militare è stata spazzata via insieme a tutto ciò per cui viveva. Ormai è un uomo a metà, che si affida ai farmaci per dormire, che non ha più uno scopo e che preferisce passare le sue giornate in palestra, rifiutandosi di indossare una protesi.

C.J e Robin non hanno nulla in comune, tranne Clive Sinclair. I loro destini sono intrecciati, in maniera crudele e spietata, e dovranno iniziare a lottare per vivere davvero, scoprendo che ci sono crimini per cui vale la pena prendersi la colpa e conseguenze da cui non è possibile scappare.

 

Sesto libro e per il momento anche l’ultimo, con Enemy Fire si conclude la serie Through the Flames con gli ultimi due protagonisti, Robin e CJ. Elemento in comune è Clive Sinclair, padre di Robin ed ex comandante di CJ, ucciso sul campo da quello che pare essere il fuoco amico. Il suo omicidio e la ricerca della verità sono le vicende su cui ruota questa nuova storia, a cui si somma l’attrazione dei due protagonisti e la vicinanza l’uno verso l’altro proprio durante la ricerca di cosa sia successo veramente.

La storia si snoda attraverso due piani temporali in cui gli eventi sono destinati a intrecciarsi.

Robin è chiamato ad affrontare la morte del padre Clive in Afghanistan, un padre che non ha mai davvero conosciuto così bene, una figura genitoriale poco presente che non ha mai avuto accanto, un padre non solo impegnato nel proprio lavoro ma un militare nell’anima, una professione che ha sempre assorbito la maggior parte della sua vita, lasciano Robin con solo il pensiero di un padre sempre lontano, sempre distante. Quella del padre però è una perdita che ha lo stesso peso che se avesse avuto un padre diverso, una perdita che lo travolge anche con una verità poco chiara che però Robin intende portare alla luce a ogni costo.

Allo stesso tempo troviamo anche CJ, ex commilitone di Clive, un uomo che considerava un amico, quasi una figura paterna. Anche lui ha subito una perdita devastante e si porta dietro anche un segreto che lo sta letteralmente divorando.

Robin e CJ sono due personaggi spezzati, entrambi colpiti sia nel fisico che nella mente, accumunati da una perdita dal sapore diverso ma per entrambi dolorosa. Se dove però Robin reagisce con sarcasmo e irriverenza per non affrontare veramente quello che teme di più, CJ è una persona che si è persa, non sa più chi è, che ruolo dovrebbe avere in una società che non riconosce più.

Proprio come il libro precedente, anche questo si caratterizza per la sua cupezza, per le tinte forti e drammatiche che riesce a tirar fuori da due personaggi “imperfetti” che sono a un bivio: cadere e affrontare quello che attende loro o arrendersi?

Un viaggio lungo, difficile e impervio in cui in alcuni punti ho avuto la sensazione di poca chiarezza, di un inutile giro di parole quando sfoltendo un po’ si sarebbe potuto avere un risultato più scorrevole e immediato. In alcuni punti ho avuto anche la sensazione come se i personaggi non sapessero come andare avanti, come di pause narrative usate per portare avanti la storia ma che non aggiungono niente e che mi hanno fatto pensare più volte perché l’azione semplicemente non progredisse.

È indubbiamente una storia tutta in salita in cui la storia d’amore nascente si mescola all’indagine molto poco legale che i due protagonisti portano avanti, circondati sempre da tutti gli altri personaggi di contorno che abbiamo conosciuto nei libri precedenti e a cui ci siamo affezionati.

Se avete letto la serie non potete perdervi questo ultimo libro tutto da leggere e scoprire.

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 7 maggio 2020 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: