Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “MI CHIAMO PIETRO” – Serie Dimmi chi sei #1,5 – di Giacomo Assennato – 11 Maggio 2020

TITOLO: Mi chiamo Pietro
AUTORE: Giacomo Assennato
CASA EDITRICE: Self Publishing
SERIE: Dimmi chi sei #1,5
GENERE: Contemporaneo
EBOOK: Si
PAGINE: 58
DATA USCITA: 11 Maggio 2020
LIVELLO DI SENSUALITA’: Basso
PREZZO: € 0,90 su Amazon (Disponibile su Ku)
LINK PER L’ACQUISTO: MI CHIAMO PIETRO
 

TRAMA: Antonio e Pietro.

Pietro e Antonio.

Una storia d’amore lunga una vita intera, già raccontata in “Dimmi chi sei”.

Questa novella è il punto di vista di Pietro, il suo realizzare che qualcosa non va, lo sgomento nel capire che quella vita che hanno sempre percorso insieme proverà a dividerli, suo malgrado, nell’ombra di un nemico invisibile.

È l’inizio di un nuovo scoglio lungo il cammino dei due uomini, una svolta dolorosa che sconvolgerà la loro vita, ma non inciderà sulla loro unione.

 

Dopo aver letto la bellissima e intensa storia d’amore di Antonio e Pietro, raccontata nel romanzo Dimmi chi sei, dove entrambi erano anziani e il secondo ormai perso nell’Alzhaimer, ora torniamo ancora indietro nel tempo, precisamente a quando è iniziata la malattia, raccontata però da Pietro stesso.

Pietro si rivela pienamente in questo racconto, tra timori, giornate di vita quotidiana e momenti vissuti insieme al suo grande amore Antonio, momenti di cui abbiamo in parte già letto ma dall’altra prospettiva e che messi insieme rendono la storia ancora più bella e commovente.

Chi lo può capire che vuol dire quarantaquattro anni di noi?

Con Pietro seguiamo la quotidianità della vita di questa coppia, una come tante: vita casalinga di due vecchi compagni, lavoro che forse non è quello sognato, almeno per Pietro che amava occuparsi di meccanica, ma che ha permesso loro di avere una vita serena, e l’amore che non è mai scemato, anzi è cresciuto sempre più.

Purtroppo una nube si sta addensando su di loro e Pietro ormai se n’è accorto: qualche momento di smemoratezza, prima sottovalutato poi accantonato, e infine affrontato con timore, cercando di superare le avversità sempre insieme e con amore.

Bellissimo racconto che integra il libro precedente aggiungendo i pensieri e i ricordi di Pietro, personaggio finora visto solo attraverso gli occhi amorevoli del suo compagno, qui invece pieno protagonista di una storia d’amore romantica, sensuale, complice e molto commovente e dolorosa, ma mai disperata.

Consigliato a tutti, anche a chi non ha letto il libro precedente, ma io raccomando di leggerli tutti e due sia perché ne vale la pena, sia per la storia, sia per l’ottima scrittura.

 

 

 

2 commenti su “RECENSIONE: “MI CHIAMO PIETRO” – Serie Dimmi chi sei #1,5 – di Giacomo Assennato – 11 Maggio 2020

  1. giacomoassennato
    3 giugno 2020

    Grazie di cuore per come hai accolto questo racconto che, come hai ben compreso, non voleva essere un sequel ma, appunto, farci conoscere i pensieri di Pietro, il cedimento del suo carattere forte di fronte alla malattia e il modo in cui Antonio, che da sempre era il tenero della coppia, diventa il perno rassicurante. Voglio troppo bene a tutti e due, non ce la facevo ad accantonarli! Grazie davvero!

    "Mi piace"

    • daisydarcy
      3 giugno 2020

      quando un libro mi piace molto,sono sempre felice di conoscere meglio i personaggi, Pietro era rimasto un passo indietro nella storia ora è perfetto.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 giugno 2020 da in Contemporaneo, Racconto, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: