Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

ARTE E CULTURA… SARAH PAULSON

 

Buongiorno amici e amiche di Tre Libri Sopra il Cielo, tornano a farvi compagnia le nostre rubriche e protagonista di quella di oggi sarà l’attrice statunitense Sarah Paulson.

 

Nata a Tampa, in Florida, il 17 dicembre 1974, Sarah si trasferisce a New York dopo il divorzio dei genitori e a Manhattan inizia a frequentare le prime scuole di recitazione, per poi debuttare a Broadway con alcune produzioni teatrali.

Sarah esordisce sul piccolo schermo comparendo in Law & Order – I due volti della giustizia, e riceve negli anni seguenti un ruolo fisso nelle serie TV American Gothic e Jack & Jill. In seguito appare anche nei film What Women Want – Quello che le donne vogliono e Abbasso l’amore, per poi interpretare ruoli drammatici in Path to War e La scandalosa vita di Bettie Page.

Attiva in campo cinematografico, televisivo e teatrale, Sarah Paulson ottiene successo sul piccolo schermo grazie alle sue interpretazioni nella serie antologica American Horror Story, per la quale si aggiudica due Critics’ Choice Awards e cinque candidature agli Emmy. Riceve le sue prime due candidature ai Golden Globe per l’interpretazione del ruolo di Harriet Hays, dal 2006 al 2007, nella serie drammatica Studio 60 on the Sunset Strip. Ottiene un ruolo di primo piano nella serie comica Cupido e recita nel film indipendente La fuga di Martha per poi ricevere una candidatura agli Emmy e ai Golden Globe per la migliore attrice non protagonista in una serie per la sua interpretazione di Nicolle Wallace nel film Game Change

Nel 2011 entra nel cast fisso di American Horror Story e nel 2013 interpreta il ruolo di Mary Epps nella pellicola 12 anni schiavo. Nominata nuovamente agli Emmy per la terza stagione della serie Coven, nel 2015 l’attrice americana ha un ruolo di supporto nel film Carol di Todd Haynes, vincendo un secondo Critics’ Choice Television Award e ricevendo una nuova candidatura agli Emmy per la quarta stagione della serie TV Freak Show.

Nel 2016 Sarah è protagonista della prima stagione della serie antologica American Crime Story, incentrata sul caso O.J. Simpson; pubblico e critica approvano positivamente la sua magistrale interpretazione dell’avvocato Marcia Clark, tanto da vincere per la prima volta il premio Emmy, lo Screen Actors Guild Award, un Satellite Award, il Golden Globe nella sezione miglior attrice in una mini-serie o film per la televisione e il terzo Critics’ Choice Television Award. Nel 2017 Sarah Paulson diventa la prima attrice al mondo ad aver vinto tutti e cinque i maggiori premi della televisione statunitense in uno stesso anno e la rivista Time la inserisce nella lista delle cento persone più influenti del pianeta.

 

Sempre nel 2017 l’attrice americana riceve una candidatura al Saturn Award come migliore attrice per la sua interpretazione nella sesta stagione di American Horror Story, Roanoke, dove interpreta tre ruoli differenti e riceve una candidatura all’Emmy per l’interpretazione nella settima stagione di American Horror Story, Cult.

Sarah, dal 2016, appare anche in numerosi film, tra cui: Blue Jay, Rebel in the Rye, The Post, Ocean’s 8, Bird Box, Glass, in cui interpreta l’antagonista principale, Il Cardellino e Run di cui è assoluta protagonista. Contemporaneamente la Paulson torna anche nell’ottava stagione di American Horror Story, Apocalyps, in cui interpreta nuovamente più ruoli e in cui debutta anche alla regia. Nel 2020 è tra le protagoniste della miniserie Mrs. America, e debutta come protagonista in Ratched, serie Tv targata Netflix co-prodotta da lei stessa e da Ryan Murphy, con cui ha lavorato in American Horror Story e American Crime Story.

 

Dichiaratamente bisessuale, Sarah è stata legata all’attrice Cherry Jonas dal 2004 al 2009, mentre dal 2015 è legata sentimentalmente all’attrice e sceneggiatrice statunitense Holland Virginia Taylor, nata a Philadelphia settantasette anni fa.Candidata a sette premi Emmy, Holland ne ha vinto uno come miglior attrice non protagonista in una serie drammatica per il ruolo del giudice Roberta Kittleson in The Practice – Professioni avvocati ed è inoltre conosciuta per aver interpretato Evelyn Harper in Due uomini e mezzo e Peggy Peabody in The L Word.

La serie Ratched ha fatto crescere, da parte del pubblico, curiosità verso la vita privata di Sarah e proprio nei giorni scorsi si è trovata a difendere la sua relazione con una donna più grande di lei dopo aver subito odio online:

“Ho subito l’odio online perché sto con una settantasettenne. Ma nessuno si stupisce se un uomo frequenta una più giovane. La mia relazione rischia di essere vista come qualcosa di strano o di diverso, ma se guardiamo alle tante coppie eterosessuali è semplicemente dilagante: nessuno ne è ossessionato. Non mi sembra di ricordare questa curiosità su Michael Douglas e Catherine Zeta Jones”.

 

FONTI: https://it.wikipedia.org/wiki/Sarah_Paulson

https://it.wikipedia.org/wiki/Holland_Taylor

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 29 ottobre 2020 da in arte e cultura con tag , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: