Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “I FRATELLI BISHOP” di Bart Yates – 31 Marzo 2021

 
 
cover
 
TITOLO: I fratelli Bishop
AUTORE: Bart Yates
TRADUZIONE: Cristina Massaccesi
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE:  Narrativa lgbt
E-BOOK:
PREZZO: € 4,99 su Amazon
PAGINE: 368
USCITA: 31 Marzo 2021
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
LINK PER L’ACQUISTO: I fratelli Bishop
 
 

TRAMA: Tommy e Nathan Bishop sono due fratelli profondamente diversi. Tommy, imprudente e sconsiderato, è il vincente che seduce un uomo dopo l’altro grazie al suo sorriso e altrettanto velocemente si dimentica di loro. Nessuno riesce a resistergli. E nessuno riesce a controllarlo. Questo aspetto del suo carattere non passa certo inosservato a suo fratello. Nathan è ossessionato dal controllo. A trentun anni è tanto cupo e complicato quanto Tommy è semplice e rilassato, e la sua amarezza è antica.
Tommy è partito verso l’emozionante New York, mentre Nathan è rimasto a casa e insegna inglese nel liceo della cittadina di provincia in cui sono cresciuti, circondato dai ricordi della tragica storia della loro famiglia e dalla rabbia che lo segna come una cicatrice.
Adesso, Tommy è ritornato per passare l’estate nel cottage di famiglia, portandosi dietro un entourage sessualmente instabile ed esplosivo come polvere da sparo. E con lui sono arrivati gli echi lontani del loro tumultuoso passato famigliare.

ATTENZIONE SPOILER!

(Edit. Questa recensione è stata preparata prima che la CE intervenisse per spiegare l’inconveniente creatosi a causa della mancanza di allert).

 

ely

Comincio con una premessa: nelle mie recensioni ho già detto varie volte che ritengo fondamentale, per il lettore, poter scegliere di leggere un libro in modo consapevole e non ritrovarsi sgradite sorprese fra capo e collo a metà lettura, anche se raramente faccio spoiler su cosa contenga una trama per non rovinare suddetta lettura a nessuno.

Tuttavia, questo libro è un discorso a parte e devo dire che è uno dei pochi casi in cui sono stata davvero in difficoltà a recensirlo, non sapendo bene quanto dire e come catalogarlo. Alla fine, anche per tutelare i lettori più sensibili, ho deciso di scrivere un commento con importanti rivelazioni sul contenuto.

Prima di tutto, non è il classico romance m/m e non c’è una storia d’amore col lieto fine. La trama tocca vari temi delicati e controversi, dall’abuso – fisico, emotivo e psicologico – su minori all’incesto tra fratelli, passando per il suicidio e per rapporti sessuali di dubbio consenso con un minorenne.

La storia è ambientata in America, in un piccolo paesino di mare, dove i due fratelli Bishop sono nati. Nathan e Tommy, pur avendo solo due anni di differenza, sono completamente diversi: il primo assomiglia al padre nella sua corporatura imponente e i capelli e occhi scuri, l’aspetto gradevole ma non bello; mentre Tom ha preso tutto dalla madre: è bellissimo, solare, biondo e con gli occhi azzurri e pronto a far capitolare chiunque solo con un sorriso e una moina.

Anche i loro caratteri sono diametralmente opposti, dove Nathan è taciturno, riservato, solitario e introverso, Tommy è l’anima della festa, la luce che brilla e che tutti devono seguire, ammirare, omaggiare. Eppure i due fratelli hanno un rapporto strettissimo dalla primissima infanzia fino a quando il loro padre muore ormai anziano.

La loro unione simbiotica è dovuta in gran parte al fatto che sono rimasti orfani di madre ancora da bambini e questo ha scatenato un cambiamento radicale nel padre che per tutta la cittadina è un uomo modello: generoso, disponibile e benvoluto. Il loro unico genitore, nel privato della loro casa, li ha riempiti di cattiverie, punizioni ingiuste e maltrattamenti più o meno crudeli, rendendoli uniti contro di lui. Questa loro intesa viscerale li ha portati anche all’esplorazione reciproca del sesso e del darsi piacere senza troppi patemi per anni, per tutta la tarda adolescenza, anche se il loro padre omofobo li avrebbe uccisi se scoperti.

Nel presente, Nathan ha trentun anni e vive nella casa paterna, insegna nel liceo locale ma senza troppo slancio. Vive da eremita e gli sta bene così. Ha una casa isolata e la sua amata spiaggia dove passare il tempo. Ma l’arrivo improvviso di Tommy con l’attuale toyboy e con degli amici per una vacanza estiva stravolge i suoi piani e la sua vita. La permanenza è tutto un fiorire di drammi e i comportamenti fuori dalle regole di Tommy innescano una serie di eventi inimmaginabili.

Questa non è che una piccola parte dell’intero romanzo, che è molto lungo e complesso, ricco di segreti vecchi e nuovi e di disgrazie varie. Quello che mi ha stupito leggendo è questo: di solito parteggio per il protagonista ed entro in sintonia con lui, vivendo ciò che prova. Qui, invece, malgrado Nathan sia la voce narrante in prima persona, non ho sentito nessuna vera connessione emotiva con lui, ma una cosa diversa: è come assistere a un disastro ferroviario in diretta e sapere di non poter fare nulla per impedirlo, ma contemporaneamente non riuscire a staccare gli occhi, con morboso interesse, tanto che l’ho letto divorandolo per vedere come si consumerà questa tragedia annunciata da vari eventi funesti.

Tutta la storia è un insieme di salti fra ricordi passati e fatti presenti che ci raccontano la vita dei fratelli Bishop e del loro legame mai morto, di come Nathan sia ammaliato da suo fratello a tal punto da perdonargli sempre tutto, anche quando non dovrebbe. Da parte sua, il comportamento sconsiderato e frivolo di Tommy mi ha urtato i nervi in varie occasioni, ma nello stesso tempo sono rimasta lì a capire se ci fosse redenzione per lui, se ricambiasse ancora l’amore del fratello e se potesse fare la cosa giusta per salvare almeno il salvabile…

Non so quale fosse lo scopo dell’autore, sicuramente raccontare una storia fuori dall’ordinario e parlare di amori controversi, di legami tabù (non solo fra i fratelli Bishop) e tenere incollato il lettore. In questo ci è riuscito, merito anche di una traduzione ben fatta. Si parla moltissimo di desideri, di attrazione, di bisogni, emozioni e paure, ma in realtà le scene sensuali non sono troppo dettagliate né esplicite.

Dare un voto a questa trama non è stato facile, ma il suo intreccio è notevole e non lascia indifferenti. Tuttavia non posso non rammaricarmi per la mancanza di un avvertimento iniziale, avrei gradito essere preparata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 marzo 2021 da in Contemporaneo, narrativa, Recensione in anteprima con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: