Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “QUALCOSA SIMILE ALL’AMORE” – Serie South Haven #1 – di Brooke Blaine – 27 Aprile 2021

 
 
51JT1xYaNDS._SY346_
 
TITOLO: Qualcosa simile all’amore
AUTORE: Brooke Blaine
TRADUZIONE: Eva Drake
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
SERIE: South Haven #1
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PREZZO: € 3,99 su Amazon
PAGINE: 269
USCITA: 27 Aprile 2021
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto
 

TRAMA: E se avessi tutto quello che desideri al mondo… tranne l’uomo che ti sei lasciato alle spalle?

Jackson Davenport, il carismatico e conservatore erede della fortuna dei Davenport, ha un segreto che nasconde da quando si è diplomato alla scuola superiore maschile di South Haven. Un segreto di nome Lucas.
Quando un viaggio di lavoro lo riporta nei luoghi della sua adolescenza, i ricordi dell’anno che ha condiviso con Lucas tornano a galla. Sotto la crescente pressione esercitata dal padre, affinché si sistemi e assuma la guida dell’azienda di famiglia, Jackson sa di avere poco tempo, e si ripromette di trovare lo scavezzacollo dallo spirito libero che conosceva un tempo.
Ma Lucas non è lo stesso uomo di otto anni prima.

Una notte. Un cuore spezzato. E una sfilza infinita di volti senza nome. Lucas Sullivan è il playboy per eccellenza di South Haven, una reputazione che ha rafforzato da quando l’unico ragazzo che ha mai amato se n’è andato senza lasciare traccia. Per il mondo è sfrontato e sicuro di sé, un artista molto richiesto che trascorre le giornate a creare pezzi di design unici, e le notti a dominare la scena del centro città, come un re.
In molti hanno cercato, invano, di superare la barriera che ha costruito con cura attorno a sé, ma è il ragazzo timido e studioso che in passato ha convinto a uscire dal guscio che lo perseguita ancora.

Forse è stato un errore. Forse si è trattato di desiderio. O forse… di qualcosa simile all’amore.

 

elyFra le letture che amo, ho un debole per le seconde possibilità e per quegli amori che non muoiono mai, che al massimo si assopiscono – anche per anni, come spettatori silenti di tante piccole avventure insignificanti – ma che poi tornano alla ribalta, forti e orgogliosi di quello che sono, e si impongono nella vita dei protagonisti. Anche per Jackson e Lucas è così.

La prima volta che si incontrano sono due studenti all’ultimo anno di un prestigioso liceo maschile, in appena otto mesi il loro legame diventa unico, un perfetto mix di amicizia e amore che si interrompe bruscamente a ridosso della festa di diploma e non per loro volere.

Otto anni dopo, Jackson torna in quei luoghi per motivi di lavoro e, sentendo nominare il suo grande amore mai sopito, sente l’irrefrenabile desiderio di vederlo almeno un momento e anche per Lucas il loro ritrovarsi è tutt’altro che un’inezia: un grosso Vaso di Pandora si scoperchia facendo uscire verità contrastanti e sentimenti forti di amore, dolore, attrazione e passione che sgomitano per prevalere. Il loro legame sbrindellato deve ricucirsi con le conoscenze di cui sono in possesso ora e la scintilla della passione non è mai morta.

Ma rimane il fatto che le loro vite scorrono a migliaia di miglia di distanza e su tenori diversi, mentre Jackson resterà in città solo per una manciata di giorni e il padre omofobo e invasivo non accetterebbe mai una sua defezione né professionale né personale, mentre Lucas ha trovato un suo equilibrio senza più mettere a rischio un cuore rattoppato, quindi… cosa potrebbe accadere adesso? I due testoni decidono di vivere alla giornata quella settimana concessa loro, fra dubbi e paure che riaffiorano in vari momenti.

Inutile dire che ho odiato il grande cattivo nell’ombra di questa storia, ossia il padre di Jackson, che per raggiungere i propri scopi egoistici non esita a manipolare chiunque e in più modi. Malgrado tutto, suo figlio lo ama perché è l’unica famiglia che gli è rimasta dopo la morte prematura della madre e non vorrebbe deluderlo, anche se non condivide pienamente le sue convinzioni né il suo modo di agire nelle transazioni lavorative che la loro famosa e importante azienda compie spesso.

Di contro, ho amato i due migliori amici di Lucas, che ritroveremo nei prossimi libri a loro dedicati.

Jackson e Lucas sono due protagonisti interessanti, uomini feriti che però non hanno perso quella scintilla primordiale, la spinta vitale che li rende orgogliosi, buoni e dedicati in ciò che fanno.

Come in ogni buon romance, bisogna toccare il fondo prima di oltrepassare il traguardo della felicità e vi invito a scoprire la loro storia, perché per me è stata una lettura piacevole, mi ha tenuta incollata al lettore e mi sono affezionata a tutti loro.  Da leggere, in attesa del prossimo volume!

 

4 bandiere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: