Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “DENIM” – Serie A Material World #4 – di K.C. Wells – 24 Febbraio 2020

TITOLO: Denim
TITOLO ORIGINALE:  Denim
AUTORE: K.C. Wells
TRADUZIONE: Calogero Marra per Quixote Translations
CASA EDITRICE: Self Publishing
SERIE: A Material World Tale #4
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PAGINE: 262
PREZZO: € 4,60 su Amazon (Disponibile su Ku)
USCITA: 24 Febbraio 2020
LIVELLO DI SENSUALITA’: Alto

TRAMA: Harry non ha alcuna illusione su se stesso. Si guarda allo specchio e vede un tipo grasso e brutto, che è arrivato all’età di trentacinque anni. Non è sempre stato così, però. Quando aveva vent’anni gli piaceva andare nei locali e uscire con i ragazzi, proprio come ogni altro giovane a Londra, ma da quando si è trasferito in periferia per badare a sua madre, rimanendo anche dopo la sua morte, si è lasciato andare. E poi, non c’è nessuno per cui sforzarsi, quindi perché prendersi il disturbo?

Poi un operaio edile inizia a fischiargli dietro ogni mattina mentre va in ufficio…

Tony pensa che Harry sia uno degli orsi più sexy che abbia mai visto. Ma quando finalmente riesce a parlarci insieme, si rende subito conto che conoscerlo richiederà degli sforzi. Non che la prospettiva lo spaventi, lui ama le sfide e non ha intenzione di arrendersi.

Due uomini ordinari. La vita vera. Situazioni realistiche. E… l’amore.

 

Denim è il quarto volume della serie sui tessuti che la Wells ha voluto regalarci. Forse è un po’ meno ‘vizioso’ degli altri, in apparenza, ma le descrizioni del signor Denim non hanno nulla da invidiare ai precedenti.

Harry è un uomo di trentacinque anni che dirige un piccolo ufficio con passione e impegno, ma ha anche una vita privata solitaria e triste, soprattutto da quando ha perso la madre malata e si è lasciato andare alla deriva in più di un modo.

Lo stato di abbandono di Harry lo ha portato a non curare la propria casa, limitandosi a soggiornarvi, e a svalutare anche il proprio aspetto, perché è convinto che non possa più interessare a nessuno – un tempo era un bel bocconcino, ma ora no – e quindi sarebbe fatica sprecata.

A smentirlo ci pensa un bel manovale che, dopo un fraintendimento e con tanta perseveranza, gli fischia dietro il proprio apprezzamento ogni mattina, mentre Harry passa davanti al suo cantiere.

Il nostro Harry ha una scarsissima autostima e crede di non meritarlo, pensa persino che sia uno scherzo crudele o una scommessa, ma Tony gli farà cambiare idea e, piano piano, riuscirà a smantellare i muri dietro cui si è isolato.

Il denim che dà il titolo all’opera è proprio l’abbigliamento prediletto dal nostro muratore/carpentiere/tuttofare, che indossa jeans stretti e rivelatori e giubbini senza nulla sotto, un po’ per la forte calura estiva e un po’ per farci sognare a occhi aperti.

Tony e la sua simpatica e impicciona famiglia ispanica sono personaggi positivi e solari, ai quali ci si affeziona in fretta.

La storia è parecchio lunga, anche più dei precedenti volumi, ma ha un buon ritmo ed è un piacevole spaccato di vita quotidiana, dove paure e preoccupazioni sono vere e reali, così come i problemi della gente, ma senza tralasciare anche il bello e il buono delle persone e delle cose.

La trama è dolce e romantica al punto giusto.

Senza dimenticare il piccante fra rotolamenti nelle lenzuola, Harry e Tony sono contornati da comparse estroverse e arricchenti in frangenti di vita comune.

L’alternanza di punti di vista dei protagonisti rende perfettamente consapevole il lettore dei loro pensieri, e chi legge si sente molto coinvolto anche nei numerosi momenti di intimità, dove le scene sono lunghe ed esplicite, molto sensuali, minuziosamente descrittive e particolarmente gradite a chi ama il ‘dirty talk’ e la sottocategoria di bear – gli uomini gay particolarmente grossi e pelosi – di cui Harry fa parte, per la grande gioia di Tony.

Ve ne consiglio la lettura per continuità con la serie e se cercate una storia dolce, romantica e molto hot.

 

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: